Home Cinema e Serie TV Cinema anni 2000 Harry Potter e l’Ordine della Fenice – curiosità dal film

Harry Potter e l’Ordine della Fenice – curiosità dal film

633
Harry Potter

Harry Potter e l’Ordine della Fenice ( Harry Potter and the Order of the Phoenix) è il quinto capitolo della fortunata saga di Harry Potter, tratto dall’omonimo romanzo e rilasciato al cinema nel 2007.

La pellicola vede alla regia di David Yates che sarà in seguito confermato per i successivi sequel e per la serie spin-off Animali Fantastici.

La trama di Harry Potter l’Ordine della Fenice

Harry Poter e l’Ordine della Fenice inizia con un Harry che si strugge per la morte dell’amico Cedric Diggory e per il ritorno in vita di Lord Voldemort. Come se ciò non bastasse, Harry si trova a rischiare l’espulsione da Hogwarts per aver usato la magia nel mondo babbano, difendendosi dall’attacco di un Dissennatore.

In attesa di conoscere il suo destino, Harry scopre l’esistenza dell’Ordine della Fenice, un’organizzazione segreta di maghi, capeggiata da un redivivo Alastor Moody, che vuole opporsi a Lord Voldemort.

Scongiurata l’espulsione grazie all’aiuto di Albus Silente, Harry farà ritorno ad Hogwarts. Qui dovrà però fare i conti con la nuova insegnante di Difesa Contro le Arti Oscure, Dolores Umbrdige che gli creerà non pochi problemi, imponendo ad esempio una linea d’insegnamento esclusivamente teorica e, quindi, poco utile nell’ottica di un’imminente guerra contro Lord Voldemort. Tale circostanza spingerà Harry, Ron e Hermione a dar vita ad un’organizzazione clandestina, L’Esercito di Silente, per continuare ad addestrarsi in vista dello scontro futuro.

Harry Potter

Differenze tra romanzo e film

Il film di Harry Potter e l’Ordine della Fenice presenta numerose differenze rispetto al romanzo. Di seguito riportiamo le più importanti:

  • Nel romanzo, oltre alla strillettera in cui viene annunciata ad Harry l’udienza, vengono consegnate altre strillettere, una di queste destinata a Zia Petunia.
  • Il gruppo di maghi che giunge a Privet Drive è più numeroso nel romanzo rispetto al film dove manca ad esempio il professor Lupin.
  • Nel film non è presente il personaggio di Mundungus Fletcher.
  • La permanenza di Harry in Grimmauld Place nella versione cinematografica ha una durata minore.
  • La sequenza in cui viene mostrata Grimmauld Place ad Harry nella versione cinematografica non tiene conto dell’Incanto Fidelius a causa del quale è necessario che il custode segreto del luogo ne indichi l’ubicazione affinché esso si mostri. Nel romanzo invece il professor Moody mostra ad Harry un foglio di carta in cui Silente, custode segreto, ha scritto l’indirizzo di Grimmauld Place.
  • Nel lungometraggio è stata modificata la sequenza in cui Sirius mostra ad Harry l’albero genealogico.
  • Così come è accaduto nel precedente adattamento cinematografico, il personaggio di Dobby non è presente. Nel romanzo è lui a suggerire ad Harry l’ubicazione della Stanza delle Necessità. Nel film tale compito spetta a Neville.
  • Il campionato di Quidditch non è presente nella pellicola.
  • La sezione del romanzo in cui Harry e i Weasley si recano all’ospedale San Mungo per visitare il signor Weasley è assente.
  • Il rapporto tra Harry e Cho Chang nel romanzo è notevolmente più approfondito rispetto alla versione cinematografica.
  • Nel romanzo è l’amica di Cho, Marietta Edgecombe, a fornire informazioni alla professoressa Umbridge.
  • La sezione riguardo l’Ufficio Misteri, nella versione cinematografica è stata semplificata e ridotta. Nel romanzo sono presenti varie stanze al fine di confondere i visitatori.
Harry Potter

Curiosità dal film

Di seguito riportiamo alcune curiosità relative al solo adattamento cinematografico:

  • Harry Potter e l’Ordine della Fenice è il romanzo più lungo della serie ma l’adattamento cinematografico è tra i più brevi. David Yates ha infatti ridotto le iniziali 3 ore di pellicola previste su richiesta della produzione.
  • La Sala delle Profezie è stata ricreata totalmente in maniera digitale.
  • J.K Rowling ha fornito un più di 70 nomi per aiutare la realizzazione dell’albero genealogico presente nel film.
  • Helen McCrory venne inizialmente scelta per interpretare Bellatrix Lestrange. A causa di una gravidanza il ruolo passò poi Helena Bonham Carter. Helen McCrory interpreterà però Narcissa Malfoy nei film successivi.
  • Nella scena in cui Harry, Ron ed Hermione parlano del bacio tra Harry e Cho, i tre scoppiano a ridere. Si trattò di una papera degli attori che David Yates decise però di lasciare nel montaggio finale.
  • Il personaggio di Kreacher non era inizialmente previsto. J.K Rowling ha fatto sì che venisse inserito, così da evitare problemi per l’adattamento del capitolo finale.

Emanuele Buo

Commenti

Commenti

CONDIVIDI