Home Scienze Balene, balenottere e megattere: quali sono le differenze?

Balene, balenottere e megattere: quali sono le differenze?

475
balenottere

Balene o balenottere? Che confusione!

Spesso sentiamo utilizzare termini diversi per identificare lo stesso animale, o a volte lo stesso nome viene attribuito ad animali molto diversi fra loro. Per quanto riguarda i cetacei la confusione terminologica è decisamente più comune, per questo motivo è importante illustrare i nomi corretti di ogni specie di questi magnifici animali. Balene, balenottere e megattere sono mammiferi (non pesci) appartenenti al sottordine dei misticeti, cioè quei cetacei che possiedono i fanoni (vere e proprie spazzole composte di cheratina) al posto dei denti (i quali invece sono posseduti dai cetacei odontoceti, come delfini e orche).

fanoni
fanoni di balena

I misticeti comprendono 4 famiglie, noi ci soffermeremo sulle 2 più importanti e note: la famiglia delle balaenidae (anche dette balene vere o balene franche) e quella delle balaenopteridae (le balenottere appunto).

Balenottere
Balenottera azzurra
balene
Balena franca australe

Le megattere sono invece un genere appartenente alla famiglia delle balaenopteridae, dunque sono balenottere a tutti gli effetti.


Già qui facciamo la prima distinzione importante: balene e balenottere fanno parte di 2 famiglie diverse, che, secondo gli studiosi, si sarebbero distaccate tra Oligocene e Miocene (circa 23 milioni di anni fa). Ma cosa distingue queste due famiglie?

Habitat

Le balene vere abitano in climi freddi, in genere nei circoli polari, e ciò spiega anche la maggiore quantità di grasso corporeo di questi cetacei rispetto alle balenottere: infatti proprio a causa di questa caratteristica le balene vere, soprattutto nei secoli scorsi, sono state vittima dei balenieri che ne bramavano il grasso.

Le balenottere invece abitano in climi più caldi, alcune di esse si trovano infatti anche nel Mediterraneo.

Testa a testa

teschi
Teschio di balena (sopra) e balenottera (sotto)

La prima differenza, evidente anche dall’esterno, è la forma del cranio. Le balene vere hanno una testa più massiccia e bombata, dovuta alle ossa mascellari evidentemente incurvate. Le balenottere invece hanno un cranio più snello e allungato, con ossa mascellari più dritte.

C’è una differenza anatomica anche nelle vertebre cervicali le quali sono fuse nelle balene vere, mentre non lo sono nelle balenottere (che dunque hanno una maggiore flessibilità).

Altra differenza sono le pieghe longitudinali ventrali presenti sulla superficie inferiore della gola. Queste strutture, utili per aumentare l’apertura delle fauci atte al filtraggio del krill, sono presenti nella balenottera ma assenti nella balena vera.

notare le pieghe ventrali

Balene con ali e balene senza ali

Infine la differenza più interessante, che ha contribuito anche alla differenza di nomi tra queste due famiglie: le pinne ventrali.

Ricordiamo che i cetacei posseggono una conformazione di ossa degli arti superiori molto simile a quella degli umani.

analogie tra ossa umane e di balena

Ad un’occhiata esterna le pinne di balene e balenottere si mostrano diverse: le pinne delle balenottere si mostrano allungate e più snelle, infatti balenottera significa letteralmente “balena con le ali” (dal greco pteros, che significa “ali”); quelle delle balene invece si mostrano più larghe e tozze.

Sotto questa differenza evidente dall’esterno si cela una differenza anatomica notevole e interessante: le balene infatti possiedono 5 dita (come gli umani), mentre le balenottere solo 4.

Questa differenza suggerisce che le balenottere attraverso l’evoluzione abbiano perso il quinto dito, evidentemente superfluo, e abbiano sviluppato falangi più allungate per migliorare il nuoto. Tali caratteristiche appaiono ancora più marcate nelle megattere, le quali mostrano delle pinne molto lunghe e affusolate, che le rendono capaci di spettacolari acrobazie e aggraziati salti a mezz’acqua.

megattere
Spettacolare acrobazia della megattera

Infine le balenottere presentano un’evidente pinna dorsale (sebbene molto piccola rispetto quelle degli odontoceti) mentre le balene vere ne sono completamente sprovviste.

pinna dorsale
pinna dorsale di una megattera

L’aspetto più longilineo delle balenottere tuttavia non deve trarre in inganno: infatti alcune balenottere possono essere molto più grandi e pesanti delle balene vere. Ad esempio la balenottera azzurra (lunga oltre 30 metri e pesante circa 180 tonnellate) è l’animale più grande del mondo ma probabilmente anche l’animale più grande che sia mai esistito sulla Terra.

balenottera azzurra
confronto fra le dimensioni di balenottera azzurra e uomo

Antonio Spiezia

Sitografia

https://it.wikipedia.org/wiki/Balaenopteridae

https://it.wikipedia.org/wiki/Balaenidae

https://it.wikipedia.org/wiki/Evoluzione_dei_cetacei

Bibliografia

Marshall Cavendish Corporation, Mammal Anatomy: An Illustrated Guide, New York, Marshall Cavendish, 2010

Commenti

Commenti