Home Cultura pop Web e videogiochi WEDO di Telecom: il crowdfunding per il progetto Tuo Museo

WEDO di Telecom: il crowdfunding per il progetto Tuo Museo

1663

È ufficiale, la Telecom Italia sposa l’idea della gamification applicata ai beni culturali, sosterrà infatti il progetto Tuo Museo promuovendolo e aiutandolo nella ricerca di finanziatori  attraverso la piattaforma Crowdfunding  di Telecom WEDO. Una notizia importante che spalanca le porte ad un futuro fatto di visite museali e tour turistici uniti all’interattività del videogame. Scopriamo insieme il mondo del portale Tuo Museo e di come il progetto sarà sostenuto attraverso la piattaforma Telecom WEDO.

TuoMuseo e l’esperienza della gamification

1455896_1570914499807836_3921250183214071320_nImmaginate di trovarvi in un museo e che una volta lì accediate nel portale Tuo Museo attraverso uno smartphone , un tablet o un desktop. Comparirà una guida interattiva in grado di accompagnarvi nella fase di discovery e pianificazione della visita, guidarvi attraverso il museo e soprattutto di farvi giocare mediante una serie di missioni e di sfide, che compariranno sul vostro dispositivo, da completare nel corso della visita. Qual è  il risultato?… Che ritornerete , perché un visitatore che si diverte è un visitatore che torna.

La tecnologia della gamification consente così di vivere l’esperienza museale come quella di un videogioco di ultima generazione, con la differenza che non muoverete più un avatar seduti sulla poltrona di casa, ma sarete voi a muovervi in uno spazio vero, il museo, risolvendo missioni ed enigmi che man mano l’App vi proporrà una volta superati i vari livelli. Poiché le missioni saranno sempre diverse, la visita al museo non sarà più occasionale, ma un momento di gioco e divertimento da vivere con molta più frequenza.

Tutto questo grazie all’idea del professore  e autore del libro “Gamification- I Videogiochi nella vita Quotidiana”  Fabio Viola, pioniere del digital Gam(bl)ing e Gamification con oltre 10 anni di esperienza, che ha collaborato in passato con aziende come l’Electronic Arts, Namco, Vivendi e Lottomatica. Con lui anche un gruppo di giovani professionisti, che da anni lavorano nel settore IT,  attivi nel comparto grafico, sviluppo e design.

Tuo Museo unirà i beni culturali con l’interattività della gamification, e non solo. Le missioni, una volta completate, faranno guadagnare punti usati per sbloccare premi, come visite gratuite o a porte chiuse, cene in ristoranti, biglietti omaggio e molto altro ancora. I punti saranno visualizzati dall’utente che potrà conoscere anche la sua posizione nella classifica generale del portale come un videogioco on-line. Le missioni saranno diverse, dallo scattare foto o fare selfie con le opere d’arte, raggiungere luoghi o sale, rispondere ai quiz o risolvere enigmi.img07premi

Il software sarà completamente gratuito perché si basa sulla filosofia open-source, mentre le città ed i musei potranno, attraverso il portale, mettere in vendita biglietti elettronici, foto ad alta risoluzione delle opere, cataloghi e libri in formato digitale usufruendo del primo e-commerce dei Beni Culturali Digitali Nazionali. Anche i piccoli musei potranno accedere a questo servizio perché i costi per attivare tutto questo saranno contenuti.

Per di più la piattaforma sarà utile agli addetti ai lavori grazie all’ user- generated, cioè ai contenuti generati dal visitatore attraverso le foto che scatterà, i tag e le informazioni cliccate. Infatti il museo, ricevendo in tempo reale tutti questi dati, potrà conoscere il tasso di ritorno del visitatore, tm_devicesi flussi turistici, le opere più viste ed amate. Ci sarà anche il pulsante ADOTTA UN OPERA che consentirà al gestore museale di avviare una campagne di donazione.

Dice Fabio Viola parlando di TuoMuseo “il progetto vinse un premio e da lì è iniziato un percorso che ci vedrà lanciare la sperimentazione a fine Gennaio 2015 e la piattaforma nell’Aprile col supporto del Comune di Siena, che ha co-finanziato e supportato il progetto insieme a tanti altri partner pubblici”. Se Tuo Museo è stato sino ad ora solo un prototipo testato nel Museo di Santa Maria della Scala a Siena a nella Gipsoteca di Arte Antica di Pisa, oggi invece parte il sostegno per i fondi per un futuro ampliamento attraverso WEDO Telecom, la piattaforma italiana di Crowdfunding.

La piattaforma Crowdfunding Telecom Italia WEDO e il portale Tuo Museo

Il  Crowdfunding è una nuova modalità di finanziamento via web. Solitamente si usa per cercare finanziamenti da aziende profit e no o da singoli investitori  pronti a sostenere progetti ad elevato valore sociale. La Telecom ha creato anche lei una piattaforma Crowdfunding, chiamata WeDoWEDO, nella quale ha deciso di proporre a finanziatori di tutto il mondo 9 progetti, 3 per ogni singola area ( sociale, cultura e tutela dell’ambiente), che saranno inseriti nel programma #ilfuturoèditutti. Uno di questi è proprio il progetto Tuo Museo, che da Marzo fino ad un periodo di 90 o massimo 120 giorni sarà promossa in WEDO in cerca di finanziatori che potranno essere di due tipi, o semplici donatori tramite l’iniziativa “special  experience”, o finanziatori veri e propri.

Un esempio di iniziativa finanziata attraverso una piattaforma Crowdfunding è stata la “Tous mécènes” (Tutti mecenati) per il restauro della Nike di Samotracia. L’obiettivo fu raccogliere un  milione di euro, raggiunto in soli 3 mesi.

La Telecom stessa, in questo caso, darà ai progetti che raggiungeranno l’obiettivo minimo di raccolta prefissato, segno di largo consenso popolare, un budget di massimo di 10.000 euro. Che il Crowdfunding abbia inizio.tuo_museo_-1160x653

Fonti:

Piattaforma Telecom italia WEDO :

http://wedo.telecomitalia.com/

Sito ufficiale Tuo Museo :

http://www.tuomuseo.it/

Pagina Facebook Tuo Museo:

https://www.facebook.com/tuomuseo?fref=ts

Claudia Cepollaro

Commenti

Commenti