Home Storia contemporanea Storia dell'Italia contemporanea Da Pio IX a Francesco. I Papi a Napoli

Da Pio IX a Francesco. I Papi a Napoli

2919

Quello tra i Papi e Napoli è un legame che trae origine dalla profonda fede del popolo, Papi Napolicaratteristica fondamentale della cultura partenopea, ma che ha una storia relativamente recente. Infatti dobbiamo tornare indietro solo di due secoli per avere notizia certa della prima visita di un pontefice a Napoli e nei territori che la circondano. Alla vigila dell’arrivo di Papa Francesco nella città partenopea e non solo, il pontefice infatti si recherà prima nel Santuario della Madonna del Rosario di Pompei per poi raggiungere subito dopo il Quartiere di Scampia, il carcere di Poggioreale e nel pomeriggio Piazza del Plebiscito, ecco la storia delle visite dei pontefici a Napoli.

Il primo Papa a Napoli

Pius_ix Papi
Pio IX

Novembre 1848, il Papa Pio IX, per sfuggire dalle ripercussioni dovute alla proclamazione della Repubblica Romana, giunse a Gaeta dove fu accolto da Ferdinando II di Borbone, re del Regno delle Due Sicilie. Nel Settembre del 1849, il papa Pio IX, su invito del sovrano, decise di visitare Napoli giungendovi il 16 settembre. Un dipinto, oggi esposto nel museo della Certosa di San Martino, raffigura proprio l’istante in cui Pio IX, affacciato alla loggia principale del Palazzo Reale di Napoli, impartisce la solenne benedizione alla folla di fedeli accorsi per l’occasione nella futura Piazza del Plebiscito. Viaggiando per la prima volta con il treno, percorrendo la tratta ricordata come la Napoli-Nocera, visitò le officine ferrovie di Pietrarsa passando per Portici, ai piedi del Vesuvio, sino a raggiungere Torre del Greco. Si racconta che la permanenza di papa Pio IX in Campania favorì la proclamazione, qualche anno dopo, l’ 8 settembre del 1854 , del dogma dell’Immacolata Concezione, all’epoca al centro di un forte dibattito nel mondo ecclesiastico. Importante per questo fu sia Capua, dove il pontefice scrisse l’enciclica “Ubi Primum” per chiedere all’episcopato di conoscere il pensiero dei fedeli riguardo l’Immacolato Concepimento di Maria dopo l’incontro avuto con gli Alcantarini del Santuario della Montagna Spaccata, sia Portici, dove la Cappella Reale della Reggia era proprio dedicata all’Immacolata Concezione.

Giovanni Paolo II a Napoli

GIOVANNI_PAOLO_II Papi
Papa Giovanni Paolo II

Dopo l’Unità d’Italia bisognerà aspettare il 1979, il 21 Ottobre di quell’anno infatti Papa Giovanni Paolo II , dopo aver prima visitato il Santuario di Pompei come farà domani Papa Francesco , giunse in una piazza del Plebiscito festante al canto di “O’ Sole mio”. Il Papa Wojtyla tornerà a Napoli altre due volte, il 25 Novembre 1980, due giorni dopo il famoso terremoto in Irpinia per portare conforto alle famiglie delle vittime, e poi nel Novembre 1990 dove rimarrà per ben quattro giorni dal 9 al 13 Novembre, tanto da diventare la visita pastorale più lunga di un papa in una diocesi italiana. In quell’occasione Papa Giovanni Paolo II andò in diversi luoghi, come il  Quartiere di Scampia, lo Stadio San Paolo per l’incontro con i giovani campani, Capodimonte ,il Carcere di Poggioreale, il Teatro San Carlo e lo Stabilimento Ansaldo Trasporti di Napoli per essere vicino al mondo del lavoro.

Papa Benedetto XVI, ultimo a visitare Napoli

Diciassette anni dopo, il 21 Ottobre 2007,  è la volta di Papa Ratzinger in occasione del XXI Meeting Internazionale sulle Religioni dal titolo : ‘’Per un mondo senza violenza – Religioni e culture in dialogo’. In quell’occasione il Papa, che giunse in una Napoli piovosa e dal clima decisamente più autunnale, oltre a presiedere la Santa messa in Piazza del Plebiscito, si recò nel Duomo di Napoli per baciare l’ampolla contenente il sangue del santo patrono della città, San Gennaro, momento che sarà ricordato come uno tra i più emozionanti per Napoli.

I Papi e Pompei

Pompei Papi
Santuario di Pompei

Il viaggio di Papa Francesco a Napoli sarà caratterizzato dalla scelta del pontefice di iniziarlo partendo dal famoso Santuario della Madonna del Rosario di Pompei. La scelta non è casuale, come spesso accade, il pontefice affiderà alla Madonna di Pompei il viaggio che farà nella città. Il Santuario è comunque legato alla città di Napoli, a partire dalla storia dell’ Immagine della Madonna del Rosario partita da Napoli su un carretto di letame e giunta a Pompei la sera del 13 Novembre 1875, ed è molto amata dal popolo dei fedeli napoletano. Il legame invece con i pontefici ha inizio con la cessione del Santuario al papa Leone XIII nel 1893. Da allora il santuario è pontificio e vari pontefici lo hanno visitato, da Giovanni Paolo II che vi andò per ben tre volte ed infine papa Benedetto XVI che il 19 Ottobre 2008 offrì all’Immagine della Madonna di Pompei la Rosa d’Oro, un riconoscimento un tempo dato solo ai sovrani ed oggi ai santuari più importanti del mondo, come Fatima in Portogallo, Aparecida in Brasile, Lujan in Argentina e Guadalupe in Messico.

Fonti:

Sito Vaticano

http://w2.vatican.va/content/vatican/it.html

Claudia Cepollaro

Commenti

Commenti

CONDIVIDI