Home Cinema e Serie TV Cinema anni 2000 Harry Potter e i Doni della Morte Parte 2 – curiosità dal...

Harry Potter e i Doni della Morte Parte 2 – curiosità dal film

333

Harry Potter e i Doni della Morte Parte 2 (Harry Potter and the Deathly Hallows Part 2) è l’ultimo film della saga di Harry Potter.

Il film, rilasciato nel 2011, è la seconda parte dell’adattamento cinematografico dell’ultimo libro della saga di Harry Potter.

Harry Potter e i Doni della Morte Parte 2 è, inoltre, il tredicesimo film con maggiore incasso nella storia del cinema.

La trama di Harry Potter e i Doni della Morte parte 2

Il film ha inizio nel punto in cui si era concluso il precedente capitolo: Voldemort possessore della Bacchetta di Sambuco ed Harry a Villa Conchiglia con in braccio il corpo inerme di Dobby l’elfo domestico.

Harry interroga il folletto Unci-Unci sul contenuto della camera blindata di Bellatrix Lestrange poiché ritiene che un altro Horcrux possa trovarsi lì. Il giovane mago organizza così un colpo alla Gringott insieme a Ron, Hermione e Unci-Unci.

L’assalto alla Gringott non procede nel migliore dei modi ma i 3 maghi riescono comunque ad ottenere la Coppa di Tosca Tassorosso. In seguito a questi avvenimenti Voldemort scopre che Harry è sulle tracce degli Horcrux e ne passa in rassegna i nascondigli, rivelando involontariamente al nemico l’ubicazione dell’ultimo Horcrux: Hogwarts.

Harry, Ron ed Hermione si apprestano quindi a tornare nella scuola passando per Hogsmeade, paesino ormai occupato dai Mangiamorte. Fortunatamente i tre vengono tratti in salvo dall’anziano Aberforth Silente, fratello minore di Albus Silente.

Aberforth riesce a far entrare Harry e gli altri ad Hogwarts grazie all’aiuto di Neville Paciock; qui Harry ritrova tutto l’Esercito di Silente e l’Ordine della Fenice, pronti a dar battaglia a Voldemort e ai Mangiamorte. Ma lo scontro finale si rivelerà ancora più carico di colpi di scena e difficoltà.

Differenze tra romanzo e film

Harry Potter e i Doni della Morte Parte 2 presenta alcune differenze rispetto alla controparte letteraria

Di seguito riportiamo le più importanti:

  • Nel romanzo Olivander non è a conoscenza dei Doni della Morte.
  • Nella versione cinematografica non è presente la sequenza in cui Lupin giunge a Villa Conchiglia per annunciare la nascita del figlio e chiedere ad Harry di diventarne il padrino.
  • Nel film non è presente la scena in cui Harry e Luna entrano nella sala comune di Corvonero. In questa scena Harry si ritroverà ad utilizzare la maledizione Cruciatus contro uno dei Mangiamorte di Voldemort.
  • La sequenza della fuga di Piton è stata modificata, nel romanzo, Piton fugge dopo lo scontro con la McGranitt in uno dei corridoi ed Harry è nascosto sotto il mantello dell’invisibilità.
  • Nella versione cinematografica non è presente il personaggio di Percy, nel romanzo il mago si riconcilia con la famiglia e partecipa alla battaglia finale.
  • La sequenza della camera dei segreti nel romanzo è solo raccontata e non mostrata come invece accade nel film.
  • La storia di Ariana Silente è stata notevolmente accorciata rispetto alla versione nel romanzo.
  • Il primo bacio tra Ron ed Hermione avviene in seguito al ricongiungimento con Harry e dopo la distruzione dell’Horcrux nella Camera dei Segreti.
  • Il fantasma di Helena Corvonero non conosce l’ubicazione ad Hogwarts del Diadema, spiega ad Harry solo di aver raccontato a Voldemort il luogo in cui lo aveva nascosto.
  • Il ricordo di Severus Piton è leggermente diverso rispetto alla versione cinematografica.
  • La battaglia finale tra Harry e Voldemort è diversa rispetto alla versione del romanzo. Nel romanzo i due maghi hanno un lungo dialogo in cui Harry spiega a Voldemort perché non è il vero possessore della bacchetta di Sambuco e di come Piton sia sempre stato l’uomo di Silente.
  • Nel romanzo Harry non distrugge la bacchetta di Sambuco ma la utilizza per riparare la sua e poi decide di riporla nella tomba di Silente.

Curiosità dal film

Di seguito riportiamo alcune curiosità relative al solo adattamento cinematografico:

  • La sequenza dell’abbraccio tra Voldemort e Draco non era presente nel copione ma è stata un’improvvisazione di Ralph Fiennes.
  • Rupert Grint ed Emma Watson hanno avuto molte difficoltà a realizzare la sequenza del bacio per via di un forte imbarazzo. Ci vollero 6 ciak.
  • Emma Watson ha recitato la sequenza della Gringott per mostrare ad Helena Bonham Carter come imitarla al meglio.
  • Daniel Radcliffe è sempre stato convinto che uno dei tre protagonisti sarebbe morto. J.K.Rowling è stata più volte tentata dall’uccidere uno dei tre protagonisti.
  • Daniel Radcliffe chiese a J.K.Rowling se sarebbe morto e lei rispose “dovrai girare una scena di morte”.
  • Questo è l’unico film in cui il serpentese è sottotitolato.
  • In una specifica sequenza della battaglia, Harry Ron ed Hermione si trovano a rivivere i momenti più significativi dei primi 3 anni ad Hogwarts: si ritrovano davanti un Troll come nel primo film, fuggono dai ragno come nel secondo e si ritrovano davanti Fernir Grayback, un lupo mannaro come nel terzo.
  • La sequenza della morte di Voldemort venne realizzata come nel romanzo, il regista convenne però che i fan avrebbero apprezzato di più vedere Voldemort svanire.

Emanuele Buo

Commenti

Commenti

CONDIVIDI