Home Cinema e Serie TV Cinema statunitense moderno Titanic: analisi del film di James Cameron

Titanic: analisi del film di James Cameron

1668
Titanic

La seconda metà degli anni ’90 è caratterizzata dalla comparsa nelle sale cinematografiche mondiali di film divenuti assai popolari in breve tempo, i cosiddetti blockbuster. Tra questi spicca Titanic (1997), scritto e diretto dal regista canadese James Cameron e prodotto dalla 20th Century Fox. Si tratta di un film che ha saputo coniugare musiche ed effetti speciali con un’intensa storia d’amore. La pellicola, di durata superiore alle tre ore, presenta tutti gli ingredienti del colossal destinato a segnare un’epoca.

I due giovani protagonisti sono entrambi passeggeri del gigantesco transatlantico Titanic, che passerà tragicamente alla storia per il suo imprevisto affondamento. Le note di My heart will goon, cantata dalla divina voce di Celine Dion, rende magica l’atmosfera del racconto. Il cast comprende, oltre agli allora giovanissimi e semisconosciuti Leonardo Di Caprio e Kate Winslet, la leggendaria Gloria Stuart nonché Billy Zane.

Il film riscuote il consenso sia di critica che di pubblico. Il suo successo è immediato e i due attori protagonisti ottengono la consacrazione a star internazionali. Titanic guadagna diciassette nomination agli oscar, vincendone undici, al pari di celebri colossal quali Ben Hur ed Il ritorno del re. Tra le numerose statuette spiccano quelle conquistate nelle categorie miglior film, regia, canzone, colonna sonora ed effetti speciali. L’opera diretta da Cameron è ad oggi considerata tra i cento migliori film nella storia del cinema.

Titanic: l’inaffondabilità dell’amore

Titanic

Il film racconta la travolgente storia sentimentale tra Jack (Leonardo Di Caprio) e Rose (Kate Winslet), appartenenti a due ceti sociali posti agli antipodi. Jack è uno squattrinato pittore di strada giunto sulla nave grazie ad un’importante vincita ottenuta giocando a poker. Rose è una nobile già promessa in sposa. Jack cerca inizialmente di adeguarsi alle aristocratiche compagnie di Rose ma infine è quest’ultima a rinunciarvi per abbracciare il mondo dell’amato.

I due superano assieme qualsiasi ostacolo posto loro dal fidanzato di lei, ma non possono opporsi all’iceberg contro il quale il Titanic va inesorabilmente a scontrarsi. La nave imbarca tonnellate d’acqua marina, i passeggeri corrono disperati in cerca di salvezza.

Il numero delle scialuppe non risulta sufficiente per tutti. I ricchi vanno ad occupare i posti delle poche scialuppe a disposizione, mentre gran parte dei passeggeri è costretta a restare sull’imbarcazione. Tra essi anche Jack e Rose che, assieme agli altri, finiscono nelle gelide acque notturne.

Titanic

Gli innamorati notano una porta galleggiare nelle loro immediate vicinanze che può però reggere il peso di una sola persona. Jack rifiuta di salirvi cedendo il posto all’amata salvandole la vita morendo poco dopo d’ipotermia. Il suo amore però vivrà eternamente nel cuore di Rose.

Davide Gallo

Commenti

Commenti