Home Arte Contemporanea Arte del XXI secolo Underneath the Arches al Rione Sanità

Underneath the Arches al Rione Sanità

1931
Underneath the Arches - Arturo Hernández Alcázar
Underneath the Arches - Arturo Hernández Alcázar

Sabato 24 marzo 2018 è stato inaugurato il suggestivo e intrigante progetto espositivo dal titolo Underneath the Arches, presso l’Acquedotto Augusteo del Serino, nell’area Borgo Vergini del Rione Sanità a Napoli. Il merito di ciò spetta alle giovani e intraprendenti curatrici, Chiara Pirozzi e Alessandra Troncone che, grazie anche alla collaborazione con l’Associazione VerginiSanità, sono riuscite a creare un importante ponte di collegamento tra archeologia e arte contemporanea in una delle città più ricche di fascino artistico come Napoli.

Underneath the Arches - Chiara Pirozzi, Alessandra troncone
Underneath the Arches – Chiara Pirozzi, Alessandra Troncone

La mostra Underneath the Arches (qui un collegamento diretto), che sarà aperta fino al 13 maggio, accoglierà dal principio un’installazione site-specific dell’artista Arturo Hernández Alcázar, dal titolo Blind Horizon; ma un gran numero di artisti contemporanei si susseguiranno, periodicamente, realizzando installazioni di arte contemporanea capaci di mettere in risalto le affinità che possono esistere tra gli emozionanti spazi archeologici del sito dell’Acquedotto del Serino e gli intrinseci messaggi veicolatori presenti all’interno delle loro opere.

Alcázar, il primo di questo nutrito gruppo, ha avuto modo di conoscere Napoli in maniera profonda, entrando nelle sue viscere, e scoprendo il fascino che nasconde e che velatamente la avvolge. Da questa esperienza in loco l’artista messicano è stato in grado di raccontare, tramite l’assemblaggio di materiali vari, confluiti nelle sue installazioni, una storia o meglio un ciclo di storie, ciascuna con uno sfondo etico, politico, sociale, economico.

Underneath the Arches - Arturo Hernández Alcázar
Underneath the Arches – Arturo Hernández Alcázar

Storie, queste, che cercano di riflettere la estremamente precaria instabilità della realtà che ciascuno di noi vive quotidianamente. Concentrandosi sulla capacità dirompente del suono, inteso come forma astratta, dall’ossimorico potere materiale Alcázar, con Blind Horizon, insiste sull’idea di una forza erosiva latente che produce forme e relazioni. Gli enti istituzionali e anche privati che hanno sostenuto la finalizzazione di questo lodevole progetto sono molteplici: dall’Ambasciata del Messico in Italia alla Fondazione Salvatore, da Ciro Oliva – Concettina ai Tre Santi alla già menzionata Associazione VerginiSanità.

Inoltre la mostra gode del matronato della Fondazione Donnaregina per le arti contemporanee e del patrocinio dell’Accademia di Belle Arti di Napoli e dell’IILA – Istituto Italo-Latino Americano di Roma. Si tratta certamente di un’esperienza di valore,  quella di Underneath the Arches, che merita una sentita partecipazione collettiva.

Vincenzo Morrone

Foto: Antonio Picascia

 

INFO

aquaugusta.contemporaryart@gmail.com

www.verginisanita.it/aquaugusta

 

La mostra è aperta:

Venerdi h 17.00-19.00

Sabato h 10.00-17.00

Domenica h 10.00-13.00

o su appuntamento

 

PER VISITE GUIDATE AL SITO DELL’ACQUEDOTTO

Associazione VerginiSanità

associazioneverginisanita@gmail.com

+39 340 7031630

Commenti

Commenti

CONDIVIDI