Home Medicina Salute Vitamine: le loro funzioni per l’organismo spiegate

Vitamine: le loro funzioni per l’organismo spiegate

1873
vitamine

Le Vitamine sono sostanze organiche essenziali per la vita.vitamine La loro funzione è quella di essere parte integrante dei composti enzimatici, cioè di quelle proteine che hanno il ruolo di “avviare” le attività vitali delle cellule. Le vitamine sono molteplici e classificate in base alla capacità di essere “sciolte” in acqua (idrosolubili) o in grasso (liposolubili). Tra tutte le vitamine conosciute dalla scienza, noi oggi ne analizzeremo solo alcune, quelle che tutti i giorni sentiamo continuamente citare nei programmi di alimentazione e salute.

Cos’è la Vitamina C?

vitamineChimicamente conosciuta come “acido ascorbico”, la vitamina C è quella comunemente assunta da tutti noi attraverso gli agrumi, le verdure a foglia verde, i kiwi, i pomodori e i peperoni. Il ruolo di questa importante vitamina è quello di permettere al corpo umano di mantenere sano e funzionale il sistema immunitario (che ci protegge dall’attacco di virus e batteri) e di poter “costruire” il collagene, una proteina indispensabile per la struttura di pelle, ossa e vasi sanguigni. La carenza di vitamina C provoca una patologia conosciuta con il nome di Scorbuto; essa comporta problemi ai denti e sanguinamento delle gengive, dimagrimento, dolori alle ossa e ai muscoli, le ferite non riescono a guarire e si riaprono quelle vecchie.

La famiglia delle Vitamine B

vitamineLe Vitamine del gruppo B sono le più numerose, sono ben dodici ed ognuna di esse è indispensabile per il corpo umano. Essendo così numerose, i loro ruoli sono i più svariati: controllano l’attività del sistema nervoso, dei vari gruppi muscolari, occhi, bocca e degli organi che compongono l’apparato gastrointestinale, inoltre sono fondamentali per il mantenimento di una corretta funzionalità del cuoio capelluto e, di conseguenza, per la crescita di capelli sani. Gli alimenti dai quali possono essere ricavate sono i più vari, come il riso e il grano, i legumi e gli ortaggi, carne e pesce, uova, frutta secca, banane, patate e pappa reale. La carenza di questo tipo di vitamine per la maggior parte dei casi si manifesta con la secchezza di pelle e capelli, acne, stitichezza e difficoltà a prendere sonno.

Che ruolo ha la Vitamina A?

vitamineCon il termine di Vitamina A si intende considerare il retinolo e tutti i retinoidi. Hanno importantissime funzioni nella regolazione della duplicazione cellulare, degli organi adibiti alla vista, e controllano l’attivazione degli oncosoppressori, cioè i geni che sopprimono i tumori. La vitamina A può essere assunta mangiando molti dei prodotti di origine animale, cominciando dal fegato e continuando con il latte e i suoi derivati, per poi concludere con le uova e il pesce. Un altro modo con cui possiamo ingerire Vitamina A è attraverso l’assunzione di verdura giallo-arancio, da cui il nostro corpo può ricavare i carotenoidi che successivamente verranno digeriti per ottenere retinoidi. Una carenza di questa vitamina causa problemi di sviluppo delle ossa e degli organi genitali, oltre ad alterazioni della funzione visiva.

Le Vitamine D

Questo gruppo comprende cinque vitamine che sono poco assimilabili con la dieta perché pochi sono gli alimenti che le contengono. Particolarmente ricco di vitamine D è l’olio di fegato di merluzzo, poi seguono salmone, latte, verdure a foglia verde e uova. Fortunatamente i raggi solari stimolano le cellule della pelle ad effettuare alcune reazioni che modificano la struttura delle vitamine D già assorbite per poterne ottenere delle altre.vitamine L’esposizione solare durante i mesi estivi permette di immagazzinare talmente tanta vitamina D da poter risultare sufficiente anche per il periodo invernale, anche se è proprio in questi mesi che se ne registra la più alta carenza. La funzione di queste vitamine è quello di permettere l’assorbimento del calcio, sia a livello renale che osseo, hanno un ruolo anche nelle neurotrasmissioni e nella produzione di ormoni. Per questo motivo una carenza di vitamina D si manifesta con la riduzione dei livelli di calcio, iperparatiroidismo,  successivamente arrivano la debolezza muscolare e la deformazione ossea.

Le vitamine sono molte altre e con tante altre funzioni indispensabili, ma anche solo con la conoscenza di queste poche descritte qui sopra possiamo dedurre che alla base di un’ottima salute vi è una dieta varia ed equilibrata. Oggigiorno la dieta mediterranea è “Patrimonio Immateriale dell’Umanità” e forse tra i motivi c’è proprio quello di fornire tutti i nutrienti necessari per la crescita, lo sviluppo e il mantenimento di un corpo sano e attivo, quindi facciamone buon uso!

Alessandra Spaziano

http://www.unesco.it/cni/

“I principi di biochimica di Lehninger” – D. L. Nelson, M. M. Cox

Commenti

Commenti