Home Tradizioni popolari italiane Napoli Uova di cioccolato: la Settimana Santa a Napoli

Uova di cioccolato: la Settimana Santa a Napoli

2926
uova di cioccolato Napoli Pasqua

La Settimana Santa è quella in cui si celebrano i riti che condurranno alla domenica di Pasqua. Quali sono i piatti della tradizione? Sicuramente le uova di cioccolato.

La Settimana Santa: culti e religiosità

La Settimana Santa si apre con la Domenica delle Palme, in cui si ricorda l’ingresso di Gesù nella città di Gerusalemme sei giorni prima della Sua Passione, accolto da una folla di gente con in mano palme e ulivi in segno di pace e gioia.

Settimana Santa
Jean-Hippolyte Flandrin (1809-1864) Ingresso di Gesù in Gerusalemme, 1843-48 Santuario di St-Germain-des-Prés, Parigi

La liturgia della Domenica delle Palme ha inizio con la benedizione dei rami di ulivo da parte del sacerdote in un luogo al di fuori della chiesa: i fedeli attendono il sacerdote, ed al suo arrivo cantano l’antifona “Osanna al Figlio di Davide. Benedetto colui che viene nel nome del Signore:è il Re d’Israele. Osanna nell’alto dei cieli.”, che ricorda le parole pronunciate dalla folla che accoglie Gesù al suo ingresso in Gerusalemme. Il sacerdote benedice i rami e dà inizio alla processione verso la chiesa, nella quale si celebra la Messa.

I fedeli portano a casa propria i rametti benedetti, conservandoli quali simbolo di pace, inoltre è usanza che il capofamiglia usi un rametto, intinto nell’acqua benedetta durante la veglia pasquale, benedicendo la tavola imbandita nel giorno di Pasqua.

Settimana Santa
L’ulivo

In molte regioni italiane, ed in particolare a Napoli, la Settimana Santa prevede una serie di riti gastronomici che scandiscono il ritmo delle giornate, fino alla preparazione del menù pasquale ed alla gita della Pasquetta.

L’uovo: simbolo di eternità

uova di cioccolato Pasqua Napoli
L’uovo, simbolo di eternità

Il nostro percorso gastronomico comincia dal simbolo più famoso della Pasqua, le uova.

Da secoli esiste il motto “Omne vivum ex ovo”, cioè “tutti i viventi nascono da un uovo”, secondo cui la vita non può avere origine dal nulla. Da qui si comprende l’importanza da sempre attribuita all’uovo, sin dalle tradizioni pagane: l’uovo cosmico è all’origine del mondo, al suo interno avrebbe contenuto il germe degli esseri. Presso i greci, i cinesi e i persiani, l’uovo era il dono che veniva scambiato in occasione delle feste primaverili, come simbolo della fertilità e dell’eterno ritorno della vita. Gli antichi romani usavano seppellire un uovo dipinto di rosso nei loro campi, per propiziarsi un buon raccolto.

Infatti la Pasqua cade tra il 25 marzo e il 25 aprile, nella prima domenica successiva al plenilunio che segue l’equinozio di primavera, proprio nel giorno in cui si compie il passaggio dalla stagione del riposo dei campi a quella della nuova semina e quindi della nuova vita per la natura.
L’usanza dello scambio di uova decorate si sviluppò, nel Medioevo come regalo alla servitù. Nello stesso periodo l’uovo decorato, da simbolo della rinascita primaverile della natura, divenne con il Cristianesimo il simbolo della rinascita dell’uomo stesso, simbolo della resurrezione di Cristo. Il suo guscio rappresenta la tomba dalla quale esce un essere vivente.

Settimana Santa
Cosa rappresenta l’uovo

Nel XVII secolo il papa Paolo V benedì in una preghiera un umile uovo che doveva essere usato in Inghilterra, Scozia e Irlanda. Proibite durante la solenne festa della Quaresima, le uova furono reintrodotte nella domenica di Pasqua, come regalo per la famiglia, gli amici e la servitù.

I mille colori delle uova

uova di cioccolato Pasqua Napoli
Uova colorate
uova di cioccolato Pasqua Napoli
Mille colori

In origine, le uova venivano bollite avvolte con delle foglie, o insieme a dei fiori, in modo da assumere una colorazione dorata.

Ancora oggi si usa colorare le uova per far divertire i bambini e portare tanti bei colori sulle tavole durante la Settimana Santa. Ecco qui una ricetta per colorare le uova in modo naturale. E’ possibile anche utilizzare coloranti alimentari, venduti nei supermercati o nei negozi specializzati.

Ingredienti per le UOVA SODE COLORATE
Uova: 15
Aceto
Spinaci o ortiche:una manciata
Barbabietola rossa cotta: 2 fettine
Camomilla o zafferano: 1 bustina
Viole mammole: una manciata
Bucce di cipolle rossa: 1 manciata
Caffè: 2 tazzine

Ricetta e preparazione
Prendere 5 pentolini che possano contenere tre uova e in ognuno mettere dell’acqua fino a coprirle interamente, aggiungere anche un cucchiaio di aceto. Non usare pentolini troppo grandi, altrimenti andranno raddoppiate le dosi degli ingredienti. Mettere in ognuno dei pentolini un ingrediente che servirà per colorare le uova. Spinaci e ortica serviranno per fare le uova verdi, barbabietola o bucce di cipolla rossa per le uova rosse, zafferano e camomilla per le uova gialle, per fare le uova viola usate le viole mammole e per il marrone usate il caffè.

Portare a ebollizione e far bollire per otto minuti, proprio per avere le uova sode, poi spegnere il fuoco. Lasciare raffreddare le uova in infusione nel pentolino dove sono state bollite. Prelevare e poi farle asciugare. A questo punto è possibile usarle così mettendole in un cesto di vimini, oppure decorarle ancora con disegni fatti con un pennello.

Consigli
Sono tantissimi gli alimenti naturali che si possono usare per colorare le uova, ad esempio per ottenere il viola, se non si ha a disposizione la viola mammola, è possibile usare del succo d’uva nera o dell’infuso di ibisco, o anche del vino rosso. Per il blu i mirtilli, per il giallo sarà utile la carota o la buccia di arance, oppure la curcuma in polvere. Per colorare le uova è possibile usare anche frutti di bosco freschi e surgelati. Basta schiacciare le bacche contro le uova sode. Si possono anche realizzare più bolliture, magari mettendo dei nastri alle uova per ottenere l’effetto fasciatura multicolor.

Quando l’uovo diventa prezioso

Settimana Santa
L’uovo prezioso

Nel Medioevo prese piede la tradizione di creare uova artificiali fabbricate o rivestite in materiali preziosi quali argento, platino ed oro, destinata agli aristocratici e ad i nobili. Edoardo I, re d’Inghilterra dal 1272 al 1307, commissionò la creazione di circa 450 uova rivestite d’oro da donare in occasione della Pasqua.

La ricca tradizione dell’uovo decorato è però dovuta all’orafo Peter Carl Fabergé, che nel 1883 ricevette dallo zar il compito di preparare un dono speciale per la zarina Maria; l’orafo creò per l’occasione il primo uovo Fabergé, un uovo di platino smaltato di bianco contenente un ulteriore uovo, creato in oro, il quale conteneva a sua volta due doni: una riproduzione della corona imperiale ed un pulcino d’oro. La fama che ebbe il primo uovo di Fabergé contribuì anche a diffondere la tradizione del dono interno all’uovo.

Settimana Santa
L’uovo e il dono

Le uova di cioccolato

In tempi più recenti l’uovo di Pasqua più celebre è il classico uovo di cioccolato, che ha conosciuto largo successo nell’ultimo secolo.
Grande successo ha avuto a Napoli l’evento organizzato la scorsa Domenica delle Palme, 29 marzo,  a Città della Scienza, a Bagnoli, che metteva in palio tante piccole uova di cioccolato per i vincitori.
I bambini, insieme ai loro genitori, sono andati alla scoperta del mondo animale e vegetale, risolvendo gli indizi, i quiz e gli indovinelli proposti. Tutti i cespugli del giardino nascondevano tanti indizi che i giovani ospiti hanno avuto modo di scoprire. Tantissime sono le cioccolaterie a Napoli, ma vediamo le più rinomate.

CIOCCOLATO GALLUCCI MARIO DAL 1890La produzione artigianale di Gallucci offre molteplici varietà di uova di cioccolato, da quelle nella confezione a fazzoletto alle uova stagnolate, decorate o nocciolate, sia in cioccolato al latte o fondente, sia bianco. Propone inoltre campane decorate, cesti con gallina e ovetti colorati e altri animali di cioccolato. Si trova in Vico Lammatari 38 a Napoli. Per contatti: 081 456442, Fax:081210514, Email:info@galluccicioccolato.it

uova di cioccolato Pasqua Napoli Gallucci
Uovo artigianale Gallucci
uova di cioccolato Pasqua Napoli gallina
Gallina di cioccolato Gallucci

DOLCE IDEA di Gennaro Bottone
Per gli amanti del cioccolato extra fondente, fino al 99%, questo è il posto ideale. Il maestro utilizza un moderno laboratorio per creare uova di cioccolato con nocciole, mandorle, noci e altre squisitezze. E’ sito in Via Pietro Castellino, 132. Per contatti:081 2405100.

uova di cioccolato Pasqua Napoli Gennaro Bottone
Uova nocciolate di Gennaro Bottone

Gay Odin
La famosa cioccolateria napoletana offre ai clienti che acquistano l’uovo online un portafortuna firmato Ferrigno,maestri della terracotta partenopea. E’ inoltre possibile acquistare colombe al cioccolato foresta e al cioccolato fondente. Consultate sul sito il punto vendita più vicino a voi. Per contatti:Telefono:+39 081 41 78 43,Fax:+39 081 195 25 074, mail:info@gayodin.it.

uova di cioccolato Pasqua Napoli Gay Odin
Gay Odin

Scaturchio

Dal 1905, quando Giovanni Scaturchio, calabrese d’origine, apre la sua pasticceria nel cuore del centro storico di Napoli, i prodotti Scaturchio vengono prodotti e venduti ancora negli stessi spazi adeguatamente trasformati ed arricchiti di nuove tecnologie che garantiscono una costanza qualitativa ed il rispetto della cultura della tradizione appresa. E’ sito in piazza San Domenico Maggiore, 19. Per contatti: 0818817031.

uova di cioccolato Pasqua Napoli Scaturchio
Uova nocciolate di Scaturchio

Bellavia

uova di cioccolato Pasqua Napoli Bellavia
Bellavia

Dal 1925 nella sede di Port’Alba,Antonio Bellavia comincia la sua attività. Più tardi, con l’aiuto del primogenito Vincenzo e del secondo Giuseppe, l’azienda si amplia, aprendo un nuovo punto vendita al Vomero ed al Rione Alto. In seguito si decise di chiudere Port’Alba. Ogni giorno i Bellavia propongono nuove creazioni; inoltre sono a disposizione dei palati più curiosi le specialità regionali, frutto delle collaborazioni con i migliori colleghi di varie città italiane. Per info:Via O. Fragnito, 82 (Rione Alto) Napoli .Tel.081 5463298 / 081 5461491 •Fax:081 5469566, email:fragnito@pasticceriabellavia.it

Settimana Santa
Simpatiche uova di cioccolato della pasticceria Bellavia

Se non si vogliono comprare le uova di cioccolato ma si vuol provare a farle non è affatto complicato. Si necessità per prima cosa di comprare uno stampo apposito, è utile un termometro per alimenti, e poi basta seguire questa semplice ricetta.

Uova ci cioccolato: come farle a casa

Ingredienti:
900g di cioccolato fondente al 60%

uova di cioccolato Pasqua Napoli preparazione
Preparazione delle uova di cioccolato

Procedimento
L’operazione principale per uova di cioccolato perfette è procedere alla tempra del cioccolato. L’operazione consiste nel portare il cioccolato a diverse temperature in operazioni successive per renderlo più lucido e brillante.
Si scioglie a bagnomaria parte del cioccolato (600g) e si porta a 40/45°. Si toglie il cioccolato dal fuoco e si aggiunge il restante cioccolato a temperatura ambiente fino a raggiungere i 28°. Si riporta il cioccolato a bagnomaria fino a raggiungere 32°, continuando a mescolare.

Col cioccolato fuso e temperato si riempono gli stampi a forma di uovo e si lascia riposare finché non si solifica. Infine si uniscono le due metà dell’uovo con altro cioccolato fuso e si lascia solidificare il tutto appoggiando l’uovo su una ciotola. Ricordare di inserire la sorpresa all’interno prima di unire le due metà!

Nel prossimo articolo continueremo il nostro percorso gastronomico con un’altro simbolo pasquale: la colomba.

Roberta Intatto

Commenti

Commenti