Home Oriente Cina Miti e leggende cinesi: esoterismo in Cina

Miti e leggende cinesi: esoterismo in Cina

4923

Cari lettori, come ultimo appuntamento mensile dedicato alla Cina è bene trattare anche la prospettiva esoterica – nonché tematica maggiormente interessante che riguarda tale comunità: miti e leggende cinesi. La Cina gode di trascorsi molto lunghi e antichi in ambito mitologico; basti pensare al celebre Yin e Yang filosofico che, in letteratura, non rappresenta altro che la favola leggendaria di Chang e suo marito Hou Yi. miti e leggende cinesi 

Hou Yi era un famoso arciere che scoccava frecce magiche. Un giorno nel cielo apparvero dieci soli e poichè la gente sulla terra non riusciva a tollerare il caldo e la siccità l’imperatore decise di chiamare Hou Yi ordinandogli di eliminare i soli in soprannumero per soccorrere la popolazione. Hou Yi svolse la sua mansione e la sua fama si diffuse tanto da essere acclamato in tutto Oriente. La stessa Regina Madre d’Occidente lo convocò per ricompensarlo con la pillola dell’immortalità, ma lo ammonì dicendo:« Prima di mangiarla devi prepararti per 12 mesi con la preghiera e il digiuno. » Hou Yi obbedì, si preparò al digiuno e quando partì per una missione urgente, sua moglie, Chang, attratta dalla curiosità non riuscì a trattenersi e assaggiò la pillola. Improvvisamente la legge di gravità perse il suo potere su di lei. Poteva volare! Non molto tempo dopo sentì suo marito ritornare e terrorizzata volò fuori della finestra. Hou Yi la inseguì per mezzo cielo. Chang volò dritta sulla Luna, ma quando arrivò, ansimava così forte per lo sforzo compiuto, che sputò l’involucro della pillola, la quale si tramutò istantaneamente in un coniglio di giada, e lei divenne un rospo a tre zampe.

Da allora ella vive sulla luna respingendo le frecce magiche che il marito le tira. Chang e Hou Yi sono divenuti simboli della luna e del sole, espressione di yin e yang, negativo e positivo, buio e luce ossia della dualità che governa l’universoMiti e leggende cinesi 

Miti e leggende cinesi

Miti e leggende cinesiMiti e leggende cinesi interessanti: che dire della celebre raffinata maledizione cinese che augura “Possa tu vivere in tempi interessanti”?

Tale affermazione sembrerebbe essere rivolta a tutte le economie occidentali che stanno sprofondando in una fortissima crisi economica e sociale. Vivere tempi interessanti, per i cinesi, significa attraversare un periodo di forte cambiamento nel quale tutti i punti di riferimento e le certezze acquisite crollano d’un colpo, mettendo a dura prova la resistenza e la capacità di sopravvivere dell’uomo occidentale al drastico cambiamento.

Nel corso dell’evoluzione la comunità cinese ha mostrato molta saggezza, prudenza ed equilibrio dinanzi agli avvenimenti che hanno colpito la Cina attraverso i secoli. A differenza delle popolazioni Europee la Cina ha vinto la miseria e consolidato valori moralmente elevati con un grande spirito di collaborazione atto alla fiducia reciproca e alla speranza in un prospero domani.

Accada quel che accada, anche il sole del giorno peggiore tramonta.

Gioire del male altrui è come mangiare un frutto con gusto ma non accorgersi di quanto sia avariato. I piccoli mali sono le sorgenti del nostro dolore. Gli uomini non inciampano nelle montagne ma sulle pietre ed il passo di chi sa camminare non lascia traccia.

miti e leggende cinesi

Personaggi celebri della mitologia cinese

Yu: è  il padrino dell’antico principio del dovere pubblico. Secondo la leggenda sfidò le acque del diluvio universale contenendole per molti anni realizzando una rete di canali per dirigere le acque verso il mare.

Huang Ti: leggendario imperatore il cui nome significa imperatore giallo. Secondo la tradizione fu il responsabile della civilizzazione, fondando le istituzioni governative, inventando la bussola e le monete. È considerato un immortale in cielo poiché credenze dei cinesi Shang sono legate ai riti di divinazione, al culto degli antenati e alle potenze celesti. Per consultare gli antenati, l’imperatore ricorreva alla divinazione interpretando le incrinature delle ossa animali o dei gusci delle tartarughe in seguito all’infissione di un cuneo. Gli antenati anticipavano le intuizioni degli dei in tema di buoni o cattivi raccolti, sesso dei nascituri, esito delle battaglie.

Shennong: Egli era considerato il Dio della medicina e scoprì che il tè aveva la capacità di depurare l’intestino e facilitare la digestione. I cinesi ricercavano metodi naturali per conservare la salute ed allungare la vita; non a caso la ricerca dell’elisir di lunga vita fu una prerogativa degli alchimisti taoisti, di maghi e stregoni.

Feng-Shui: Secondo il pensiero cinese, le case, i templi o qualsiasi altra costruzione dovevano essere orientate in modo tale da sviare gli influssi negativi e sfruttare le forze della natura e del cosmo. Non a caso, draghi, fenici, servono a tener lontano il respiro della sfortuna.

Wu Ta Chia: Questo personaggio racchiude in se i cinque animali più temuti: volpe, donnola, riccio, serpente e topo. Si crede che tali animali possano stregare gli uomini.

Sabrina Mautone 

Fonti

Approfondimenti miti e leggende cinesi: Yin e YangConfucioIl Buddhismo cinese

Ulteriori informazioni: In divenire

Fonte immagini miti e leggende cinesi: Google

Fonti Citazioni: Chiacchieriamo sulla Cina

Commenti

Commenti

CONDIVIDI