Home Eventi Concerti Concerto del primo Maggio… a Taranto

Concerto del primo Maggio… a Taranto

1407

In concomitanza con il famoso concerto del primo Maggio in piazza San Giovanni a Roma, nella città di Taranto si terrà un concerto alternativo tutto dedicato alla giornata dei lavoratori, nel corso del quale, assieme alla musica di tanti artisti italiani, si parlerà anche di temi a sfondo sociale.
Il concerto è nato infatti tre anni fa dall’iniziativa di un gruppo di operai e cittadini del Comitato Cittadini e Lavoratori Liberi e Pensanti a seguito del sequestro degli impianti inquinanti dell’Ilva nel 2012. Si può dunque evincere dalle origini di questa manifestazione musicale che lo scopo primario, oltre quello dell’intrattenimento musicale, è diffondere un messaggio sociale. Da sfondo al concerto saranno quindi evidenziati temi quali: lavoro, ambiente e legalità.

Dal dibattito…

Taranto, città «emblema dei reati ambientali e diritti negati», è una delle città più indicate per fare una manifestazione di questo genere e gli organizzatori tengono a sottolineare che «si parlerà di ingiustizia; di chi non solo ha perso i propri cari a causa dei reati ambientali e dell’illegalità ma non ha trovato conforto neanche nello Stato». Prima del concerto , per dare inizio alla giornata, alle ore 9:00 prenderà il via il dibattito: ‘Legalità; quale giustizia?’, tema scelto perché, come spiega il direttore artistico del concerto, l’attore Michele Riondino «Riteniamo che in Italia non si affronti più questo tema dal punto di vista della legalità, cioè non abbiamo più presente se i due temi coincidono» e in più i promotori della manifestazione aggiungono

«Sarà il Primo Maggio della Terra dei Fuochi, di chi si oppone alle trivellazioni petrolifere, di chi prova a fermare lo sperpero di denaro pubblico per il Tav e l’Expo, di chi dice no alla prevaricazione militare in Sicilia nella vicenda Muos. Ci sarà chi lotta tutti i giorni per vedere affermato nelle aule dei tribunali i propri diritti ma che, ad oggi, non trova giustizia: da Taranto a Casale Monferrato e la vicenda Thyssen».

A condurre questa discussione e il concerto stesso saranno la giornalista Valentina Petrini, Valentina Correani, Andrea Rivera e Mietta, che seguiranno tutta la manifestazione dall’inizio alla fine e durante la discussione interverranno anche il direttore del Fatto Quotidiano Marco Travaglio, il sindaco di Messina Renato Accorinti, Don Palmiro Prisutto e Gianpaolo Cassese.

concerto del primo maggio
concerto primo maggio Taranto

…Alla musica del concerto del primo maggio

In seguito, per aprire il concerto del primo maggio “alternativo” , si esibiranno alcuni artisti emergenti, selezionati attraverso il progetto #destinazioneunomaggio ed infine alle 14:00, sul palco del Parco Archeologico delle Mura Greche, location molto suggestiva appropriatamente scelta per il concerto, si alterneranno tantissimi cantanti selezionati con criterio per l’occasione: Francesco Baccini, Officina Zoè, Iosonouncane, Andrea Rivera, Velvet, Ilaria Graziano & Francesco Forni, Brunori Sas, Diodato, Bud Spencer Blues Explosion, Subsonica, LNRipley, Roy Paci & Aretuska Allstars, Marlene Kuntz, Fido Guido, Bestierare. Per concludere, poi, sarà presente uno dei massimi esponenti di Alternative rap della scena musicale italiana: Caparezza.
Fare del divertimento un’occasione di crescita, confronto e sfogo di tanti dolori che l’Italia odierna sta soffrendo da ormai troppo tempo: questo lo scopo che il concerto del primo maggiosi propone, in contrasto con quello che viene indicato dagli organizzatori del concerto di Taranto come un concerto commerciale (parlando di quello che si terrà a Roma lo stesso giorno), sovvenzionato e promosso dallo Stato, a differenza di quello alternativo di Taranto.
Il concerto del primo maggio si potrà seguire in tutta la Puglia, la Basilicata e la Calabria ionica sul canale del digitale terrestre di Jo Tv (649 Jotv Puntotv) e in streaming su www.jotv.tv. Sono anche previste le dirette radio su Radio 1 (Radio1 Rai) e su Radio Farfalla.

Daniela Diodato

Commenti

Commenti