Home Estremo Oriente ed India Estremo Oriente Shintoismo: la religione primitiva giapponese

Shintoismo: la religione primitiva giapponese

2925
Shintoismo

Lo Shintoismo è una religione nata e poi sviluppatasi in Giappone che prevede l’adorazione dei Kami ossia degli spiriti naturali che combattono in favore e in difesa del paese del Sol levante. Il termine Shinto nasce per distinguere la religione nativa giapponese da quella buddhista indiana che si stava espandendo sempre più negli stati circostanti. Circa lo Shintoismo si è soliti affermare che:

Lo Shintoismo non ha un vero fondatore, nessuna sacra scrittura, nessun corpo di legge religiosa, e ha solo un molto vagamente organizzato sacerdozio.

神 Shin significa divinità, spirito 道 to significa Tao (espressione della lingua cinese) ossia via, sentiero. Letteralmente tale espressione significa via del divino.

ItsukushimaTorii7381

Shintoismo e Buddhismo

Il Giappone possiede due grandi religioni nazionali: il Buddhismo e lo Shintoismo. Il buddhismo è praticato dal 73,9% della popolazione mentre la religione indigena, lo shintoismo, è seguito dal 93,1% e si rifà alle credenze del Giappone primitivo privo di elementi dogmatici. Lo shintoismo, a partire dal 1868, fu ufficialmente protetto dal governo poiché l’imperatore veniva considerato un discendente della dea del Sole Amaterasu. Per tale ragione, il culto popolare shintoista si rivolge a un gran numero di divinità locali ed è ricco di festività e pellegrinaggi. Shintoismo e Buddhismo non richiedono professioni di fede o pratica ma alludono spesso alla vita e alla morte; ad esempio è frequente in Giappone festeggiare una nascita in un santuario shintoista, mentre i funerali seguono la tradizione buddhista. Nonostante lo Shintoismo sia alla base della filosofia giapponese gli ideali estetici sono più influenzati dal Buddhismo, secondo cui tutte le cose sono un’evoluzione o un dissolvimento nel nulla. Questo nulla non è uno spazio vuoto, ma piuttosto, uno spazio di potenzialità.

SUZUKI_Swift_LONGArticles_2013_APR_shintoismo_04

Nella tradizione buddhista giapponese, la consapevolezza della condizione fondamentale dell’esistenza non è motivo di disperazione nichilista bensì un invito a perseguire un’attività vitale, religiosa, e di gratitudine per affrontare i dissidi del proprio io.

Ci sono quattro osservanze importanti nello Shinto:

Tradizione e la famiglia: la famiglia è considerata il meccanismo principale dal quale le tradizioni originano e vengono trasmesse e conservate. Le celebrazioni principali si riferiscono alla nascita e al matrimonio.

Amore della natura: la Natura è sacra e gli oggetti naturali sono adorati in quanto spiriti sacri.

Pulizia fisica: facendo bagni, lavando le mani, e risciacquando spesso la bocca si purifica il proprio essere liberandolo dalla peccaminosità e da tutto ciò che rende l’uomo diverso dalla purezza del suo vero io.

Matsuri: festa che onora gli spiriti.

Shintoismo: Principali Festività

  • 1-3 Gennaio Oshogatsu: Anno Nuovo
  • 3 Marzo Ohinamatsuri: festa delle Ragazze
  • 5 Maggio Tango no Sekku: festa dei Ragazzi
  • 7 Luglio Hoshi Matsuri: festa della Stella

Sabrina Mautone

Fonti

Fonti immagini: Google

Ulteriori Informazioni: Shintoismo – Kami

 

Commenti

Commenti

CONDIVIDI