Home Cultura pop ed eventi Cinema anni 2000 Blue Valentine: storia di un amore decadente

Blue Valentine: storia di un amore decadente

1426

Blue Valentine è un film drammatico sentimentale del 2010 con protagonisti Ryan Gosling e Michelle Williams, diretto da Derek Cianfrance. Per il suo ruolo, la Williams è stata candidata all’Oscar come migliore attrice e al Golden Globe come miglior attrice in un film drammatico.

Blue Valentine: la trama

Dean (Ryan Gosling) è un ragazzo che ha abbandonato gli studi. Lavora per una ditta di trasporti, ma ha uno spiccato talento artistico. Cindy (Michelle Williams) è una studentessa di medicina che vive con i genitori, i quali hanno un pessimo rapporto. La ragazza si prende cura di sua nonna, che si trova in una casa di cura in Pennsylvania. Proprio qui incontra Dean, che stava lavorando. Dean resta folgorato da Cindy: è decisamente amore a prima vista. Dopo questo incontro e un corteggiamento spietato di Dean, i due iniziano a frequentarsi.

Cindy scoprirà di essere incinta, e ammette a Dean che il bambino probabilmente non è suo. Questo perché poco prima che i due si frequentassero, Cindy aveva rapporti non protetti con Bobby, il suo ex ragazzo. Per amore della ragazza, Dean le dice che non gli importa se il bambino sia suo oppure no. Il suo intento è quello di formare, in ogni caso, una famiglia con lei. Cindy è turbata dalla gravidanza, e decide di abortire. Nel momento in cui si trova in una clinica per aborti, la ragazza decide di tenere il bambino.

Passano gli anni. Cindy, Dean e Frankie (la loro bambina), abitano in una casa nelle campagne della Pennsylvania. Dean fa il muratore, mentre Cindy l’infermeria. Dean propone una notte in un motel a Cindy, che è estremamente riluttante a riguardo. Una volta giunti al motel, i due litigano furiosamente. Dean è infatti preoccupato per l’incontro che Cindy ha avuto poco prima al supermercato. La donna avrebbe infatti incontrato Bobby, il suo ex, intrattenendo una conversazione con lui.

Cindy viene poi chiamata dal suo capo la mattina presto, e lascia Dean (ubriaco) al motel. La donna avrebbe ottenuto una promozione, ma ad una condizione un po’ speciale. Cindy riceve delle avance dal suo capo, il dottor Feinberg, il quale afferma che i due avrebbero avuto del tempo a loro disposizione durante i weekend, se Cindy avesse accettato la promozione.

Dean raggiunge la moglie in clinica, e inveisce contro il capo di Cindy. Dopo che il dottore la licenzia, Cindy chiede il divorzio al marito. A casa, Dean incita la moglie a ripensarci: vuole un’altra possibilità. Dean ricorda a Cindy i voti nuziali, ma si allontanerà dopo poco da casa. Frankie, sua figlia, vedendo il padre andarsene, lo segue. Dean la riporterà dalla madre, continuando ad allontanarsi dall’abitazione.

Blue Valentine: la tematica del divorzio

Blue Valentine è una pellicola “annoiata”. Tutto scorre lentamente, ma con una tensione palpabile. Lo spettatore si chiede quando arriverà esattamente il momento in cui Cindy decide di chiudere il suo matrimonio. Il film è caratterizzato da una linea temporale che alterna il passato e il presente. Si notano scene in cui l’amore tra Dean e Cindy è agli albori, e altre in cui è agli sgoccioli.

Fin dal principio, è stato Dean l’elemento “attivo” della coppia. Dean ha corteggiato Cindy, mai troppo entusiasta della propria esistenza. Dean ha accettato di crescere una figlia non sua, e ha provato a ricostruire il rapporto con la moglie. Blue Valentine è la rappresentazione perfetta di quanto il divorzio sia una catena di situazioni spiacevoli. Cindy non è soddisfatta della sua vita. Da studentessa di medicina, diventa un’infermiera, lavoro per il quale non era indirizzata. Cindy non stima più suo marito. Dean  poteva diventare un brillante musicista, essendo molto sensibile e capace. L’ha conquistata proprio così: con una semplice chitarra e una canzone. “You always break the kindest heart”: così canta Dean, in un pezzo suonato per la ragazza quando erano ancora giovani e speranzosi. Ma ora Dean è un uomo stempiato, non troppo in forma e poco ambizioso.

blue valentine

Da promettenti giovani quali erano, Cindy e Dean sono rinchiusi in una realtà diversa da quella che Cindy aveva prospettato. E l’amore provato da Dean per la donna non basta a ricucire un rapporto già rotto. Cindy, da ragazza intraprendente e gentile qual era, è diventata rigida, profondamente delusa. Delusa dal suo matrimonio, che somiglia tanto a quello dei suoi genitori, in un certo senso separati in casa.

Blue Valentine mostra poi due scuole di pensiero sul divorzio. Dean vorrebbe ripristinare il suo matrimonio, anche se è ormai diventato un alcolizzato. E gioca anche d’astuzia, chiedendo a Cindy se fosse il caso di divorziare, avendo anche una figlia. Cindy, d’altro canto, avendo già vissuto in una casa senza amore, gli dice che Frankie avrebbe ricevuto ripercussioni maggiori, convivendo con genitori che non si amano più.

Il film alterna momenti tra il passato (dolcissimo, romantico ma non melenso) dai colori nitidi e caldi, e un presente freddo, quasi lugubre e depressivo. Blue Valentine mostra la decadenza di un amore in frantumi, una discesa in un incubo non distante dalla realtà dei futuri divorziati.

Aurora Scarnera

Commenti

Commenti