Home Cinema e Serie TV Serie TV Orgoglio e pregiudizio: la serie TV del 1995 con Colin Firth

Orgoglio e pregiudizio: la serie TV del 1995 con Colin Firth

7143

Tanti sono stati i tentativi di dare un volto a Elizabeth Bennet e a Mr. Darcy e di portare al cinema o in televisione l’amato romanzo di Jane AustenOrgoglio e pregiudizio, eppure la trasposizione più universalente apprezzata resta la mini serie TV della BBC, che nel 1995  ammaliò il pubblico con le sue sei puntate.

Orgoglio e pregiudizio: i film

La versione di" Orgoglio e pregiudizio" del 2005.
La versione di “Orgoglio e pregiudizio” del 2005.

Senza dubbio, però, è stato il cinema a sfruttare di più il romanzo dell’autrice inglese. Le più note versioni sono quella storica del 1940, in bianco e nero, con Greer Garson and Laurence Olivier, e quella del 2005 con Keira Knightley, che per il ruolo di Lizzie ha ricevuto una candidatura agli Oscar, e Matthew Macfadyen. Al loro fianco, recitavano i grandi Donald Sutherland (Mr Bennet) e Judi Dench (Lady Catherine de Bourgh) e le allora sconosciute Jena Malone (Lydia), poi vista in Hunger Games nei panni di Johanna Mason, e Carey Mulligan (Kitty), la Daisy de Il grande Gatsby. Numerose, poi, sono state anche le semi-parodie, tra cui Il diario di Bridget Jones e il recente PPZ – Pride + Prejudice + Zombies.

L'adattamento del 1940.
L’adattamento del 1940.

La serie TV della BBC

La serie TV della BBC, tuttavia, è stata forse l’adattamento più riuscito, anche in virtù del formato, che permette di portare in scena un maggior numero di scene e di personaggi, garantendo un’alta fedeltà al testo, senza per questo rallentare il ritmo della narrazione.

Di sicuro, questo telefilm ha avuto il merito di sollecitare anche oltre Manica un rinnovato amore per la storia senza tempo ambientata nella campagnia inglese e di far nascere una nuova generazione di fan.

I protagonisti di “Orgoglio e pregiudizio“, Elizabeth Bennet e Fitzwilliam Darcy, sono qui interpretati dalla raffinata Jennifer Ehle e dal tipico English gentleman Colin Firth, che di recente si sono ritrovati a lavorare assieme ne Il discorso del re.

Colin Firth e Jennifer Ehle nei panni di Darcy e Elizabeth.
Colin Firth e Jennifer Ehle nei panni di Darcy e Elizabeth.

La serie TV riproduce con grazia l’atmosfera tipica dei romanzi della Austen, aiutata da una colonna sonora che fa immergere fin da subito in un’epoca in cui la musica era pacata e frizzante allo stesso tempo e aiutata dall’attenzione ai dettagli, curati in costumi e scenografie.

Così ci si ritrova a immedesimarsi in un modo di vivere e pensare lontano anni luce dal nostro e in un mondo fatto da abiti stile Impero, acconciature elaborate, balli in cui incontrare ufficiali e ricchi gentiluomini, passeggiate nella verdeggiante campagna inglese e, soprattutto, caratterizzato da una costante “caccia al marito” che impegnava le giovani fin dall’adolescenza. Nonostante un’apparente divesità, però, i sentimenti, gli equivoci e le personalità sono molto simili a quelli con cui abbiamo a che fare ogni giorno.

pride-and-prejudice-1995-allison-steadman-x-450

Un’acuta scelta degli attori ha di certo giovato alla riuscita complessiva del telefilm. Tra tutti spiccano la Ehle, che ha regalato a Lizzie uno sguardo vispo e intelligente, degno di catturare l’attenzione di Firth-Darcy, il quale a sua volta sembra nato per il ruolo, grazie al suo leggendario savoir-faire.

Proprio lui è coinvolto in una scena inventata ma che è diventata tra le più famose e apprezzate di questo “Orgoglio e pregiudizio“, quella in cui Darcy torna nella sua tenuta in camicia, dopo aver fatto un tuffo nel laghetto della sua estesa proprietà, e incontra Elizabeth.

Quella della Ehle è un’Elizabeth un po’ diversa da quella della Knightely, nonostante la somiglianza delle due attrici. Quest’ultima, infatti, ha regalato alla sua interpretazione un carattere più moderno, rendendo l’eroina Austeniana decisa, quasi dura, spigolosa, molto diretta nei modi e forse un pizzico anacronistica. Al contrario, la Ehle rimane anche nei momenti di scontro o imbarazzo più composta, elegante, sarcastica con educazione, in breve inserita nel quadro in cui si muovono i personaggi, nel periodo a cavallo tra ‘700 e ‘800.

Elizabeth Bennet interpretata dalla Ehle e dalla Knightely.
Elizabeth Bennet interpretata dalla Ehle e dalla Knightely.

L'”Orgoglio e pregiudizio” della BBC, quindi, è una (purtroppo breve) perla che gli appassionati della Austen devono assolutamente gustare e un’opportunità da cogliere per chi ancora non ha avuto il piacere di immergersi in una delle sue storie.

Chiara Martino

Commenti

Commenti