Unexpected Beauty di Michele Attianese

L’esposizione dal titolo Unexpected Beauty, raccolta di opere di Michele Attianese, nel periodo compreso tra l’11 marzo e il 22 aprile 2015 sarà aperta al pubblico presso le sale della galleria partenopea INTRAGALLERY. L’inaugurazione avrà luogo mercoledi 11 marzo dalle ore 18:00 alle ore 21:00 in Via Cavallerizza a Chiaia 57 a Napoli, sede dell’evento. La mostra gode del patrocinio di molte istituzione ma anche della collaborazione esterna di altrettante rappresentanze del mondo culturale, si ricordano: il Comune di Napoli, l’Ordine Architetti P.P.C. di Napoli e Provincia, Racna Magazine, Lacs Apartment – Home Gallery, Fonzone, Paternopoli. si assisterà in oltre anche alla presentazione dei lavori di design dell’architetto Mario Coppola.

Frammenti d’opere, Unexpected Beauty

La raccolta di opere della mostra Unexpected Beauty comprende un nucleo variegato di elementi, dalle ceramiche agli oli su tela tutti realizzati da Michele Attianese. Lo studio che precede la realizzazione di questi capolavori è dettagliato ma allo stesso tempo investigativo, concentrandosi su aspetti legati all’urbanistica quotidiana che appartiene alla periferia delle nostre città e non al cuore pulsante che tutti conoscono e nessuno dimentica. Spesso questi ambienti sono privi di una organizzazione spaziale, possono apparire caotici nella loro sregolatezza viaria, ma proprio questo carattere confusionario diventa distintivo della propria identità di aree indipendenti e vive.

orange-point_cm40X30_olio_su_carta_intavolata
Unexpected Beauty orange-point_cm40X30_olio_su_carta_intavolata

Il quadro archittettonico che contraddistingue questi spazi è una fotografia delle persone che lo compongono e delle abitudini e degli stili di vita che seguono. Si tratta di paesaggi o architetture anonime ad un primo impatto che però assumono una caratterizzazione di luci, di colori e di forme che regala loro un ruolo da primo attore sulla tela dell’artista. Diario di una vita remota, istantanea di storie forti e catalizzatore di un sentiemntalismo evocativo, così diventano i soggetti raffigurati.

Angoli nascosti e paesaggi invisibili riassumono vita mediante una reinterpretazione visiva di Michele Attianese, il quale cerca di raccontare in maniera accattivante un qualcosa che potrebbe apparire insignificante e privo di espressività agli occhi di chi guarda ma non osserva, con occhio anche critico. Una tavolozza forse troppo povera ma legata anche ad un concettualismo tipico della struttura architettonica, intervallata sporadicamente da frammenti di colore giustapposti, contraddistingue la persona dell’artista.

Mario Coppola, l’artista e la mostra

Direttamente collegata a questa esposizione, in modo forse anche ossimorico è la raccolta di oggetti ed opere dell’architetto e design Mario Coppola. Reduce da una fortunatissima e, da molti forse invidiata, esperienza lavoartiva presso lo studio di Zaha Hadid di Londra, Mario Coppola espone per la prima volta in una sua personale.

La tecnologia e l’innovazione la fanno da padrone nelle sue opere, stampe 3D, materiali riciclabili, che conducono ad un design anche esso tutto ecologico legato alle linee guida del corpo umano e della natura. Ulteriore pregio di questa produzione è che si tratta di materiali unicamente lavorati Made in Italy, da artigiani, napoletani e spesso cittadini della stessa Terra dei fuochi, legando di conseguenza l’innovazione delle macchine alla tradizione e manualità delle maestranze artigianali che così non vanno perdute.

L’intero lavoro sarà presentato in una pubblicazione, arricchita da un testo critico sulla periferia, dal punto di vista architettonico, redatto dal gruppo G124 costituito da un team di architetti, coordinati dall’architetto internazionale Renzo Piano.
La mostra verrà presentata parallelamente, con lavori diversi, anche a Milano, in corrispondenza temporale del MIA, del Miart, e durante la Design Week, presso
LACS Apartment Home gallery_ Brera District Via Statuto 13, 20121 Milano.

Vincenzo Morrone

Commenti

Commenti

Rispondi

Please enter your comment!
Please enter your name here

Mondo antico

Articoli recenti

Commenti

Commenti