Home Scienze Natura Un bene comune chiamato acqua

Un bene comune chiamato acqua

3113
Acqua

Il 22 marzo è la giornata mondiale dedicata all’acqua, ovvero il World Water Day. Questa ricorrenza è stata istituita dalle Nazioni Unite nel 1992, prevista dalle direttive dell’agenda 21, risultato dalla Conferenza di Rio. Il World Water Day è stato istituito per fronteggiare e denunciare gli sprechi e i consumi inutili della risorsa idrica, infatti gli effetti dei mutamenti climatici e l’inquinamento la rendono sempre più scarsa e al centro di numerosi dibattiti e questioni. Quest’anno si terranno numerose iniziative per sensibilizzare alla salvaguardia di questo bene prezioso e fondamentale per la vita di tutti gli organismi viventi.

L’acqua e gli organismi viventi

L’acqua è essenziale e necessaria per la sopravvivenza degli organismi viventi; questo elemento serve ad esplicare tutte le funzioni biologiche vitali. Basti pensare che è fondamentale per le piante che effettuano la fotosintesiInoltre in base alla sua disponibilità nell’ambiente le piante e gli animali si suddividono in:

  • Idrofili, organismi che vivono completamente immersi nell’acqua,
  • Igrofili, organismi che vivono in ambienti umidi;
  • Mesofili, organismi che tollerano l’alternarsi di stagioni secche a quelle umide;
  • Xerofili, organismi che vivono in ambienti la cui disponibilità di acqua è molto scarsa.

Piante e animali necessitano di acqua per  le reazioni biochimiche che avvengono in sua presenza; inoltre è il principale costituente del corpo umano, infatti essa è distribuita nel plasma sanguigno e nel liquido cefalorachidiano.

Distribuzione terrestre

L’acqua è presente sul pianeta Terra in grande quantità: il 97,6% è salata e solo il 2,4% è dolce. Le acque dolci comprendono quella intrappolata nei ghiacciai e quella liquida; di questa parte il 95% è rappresentato dalle falde acquifere, il 3% comprende laghi, fiumi e torrenti e il 2% è dato dall’umidità del suolo. Di tutto l’ammontare elencato solo le acque dolci sono utilizzate e la parte maggiormente sfruttata è quella dei laghi e fiumi, perché quelle di falda rappresentano una riserva poco utilizzata.

Acqua
Struttura chimica dell’acqua

Struttura e proprietà

La formula chimica dell’acqua è H2O, ovvero è costituita da due atomi di idrogeno ed uno di ossigeno, tenuti insieme da un legame covalente intramolecolare. E’ una molecola polare, ovvero presenta una parziale carica positiva sugli atomi di idrogeno e una parziale carica negativa sull’ossigeno; presenta una geometria VSEPR planare con angoli di 104,5°. In genere il suo stato fisico è liquido per la presenza di legami idrogeno che si formano tra le molecole, a causa dell’elettronegatività dell’ossigeno. Per questo motivo il punto di ebollizione è 100°C e il punto di congelamento e 0°C.

Acqua
Il ciclo dell’acqua

Il ciclo dell’acqua

La presenza dell’acqua sulla Terra è regolata da un ciclo che comprende diverse fasi e in cui l’acqua passa da un comparto all’altro, cambiando anche il suo stato fisico. Queste fasi sono evaporazione, condensazione, precipitazione e infiltrazione. Ecco la descrizione di questo ciclo: l’acqua dei corpi idrici evapora e passa in atmosfera (in questa fase viene inclusa anche l’acqua che traspira dalle piante). A questo punto in atmosfera il vapore condensa e si ha la formazione delle nubi; segue la fase di precipitazione in cui l’acqua cade sotto forma di pioggia, neve, grandine e rugiada. Quest’acqua che precipita va a “ripopolare” i corpi idrici ma una parte di essa si infiltra nel terreno e costituisce le falde acquifere.

I suoi usi

L’acqua riveste un ruolo fondamentale per la vita dell’uomo, infatti continuamente viene utilizzata per usi personali, domestici e  industriali.

Acqua
Acqua del rubinetto

Da diversi anni non si usa più l’accezione di “acqua potabile”, ma di “acqua destinata al consumo umano”, per indicare che essa viene utilizzata per altri scopi e non solo come bevanda. Purtroppo è un bene che non tutti apprezzano e valorizzano, infatti numerosi sono i suoi sprechi quotidiani. Molti Paesi del mondo patiscono la sua scarsità  a causa di guerre, conflitti e condizioni climatiche particolari, ma ci sono anche alcuni continenti come il Sud America e l’Oceania che presentano risorse idriche abbondanti (qui la disponibilità di acqua dolce per persona va da 10.000 a 50.000 m3/anno).

Ecco un breve pensiero che sintetizza il concetto di acqua e del suo valore:

Non c’è vita senza acqua; essa rappresenta un bene prezioso, indispensabile a tutte le attività umane, animali e vegetali. Alterarne le sue qualità vuol dire nuocere alla vita di tutti gli esseri viventi che da essa dipendono.

Carta Europea dell’acqua (Consiglio d’Europa 1968).

Roberta Miele

Bibliografia

P. Kelter, M. Mosher, A. Scott – Chimica, la scienza della vita – Edises

E.P. Barrett – Basi di Ecologia – Piccin

Webgrafia

http://www.legambiente.it/temi/acqua/risorse-idriche

http://water.usgs.gov/edu/watercycleitalian.html

Commenti

Commenti

CONDIVIDI