Home Cinema e Serie TV Serie TV HIMYM, analisi di una serie TV diventata leggen… daria!

HIMYM, analisi di una serie TV diventata leggen… daria!

2096

How I Met Your Mother, spesso nota anche con l’acronimo HIMYM, è stata una serie che ha avuto una grande influenza nella cultura popolare, sia per la storia, sia per aver dato vita a dei personaggi che grazie alla loro caratterizzazione, hanno creato delle vere e  proprie icone televisive, che per il suo finale fortemente discusso.

La serie non inizia il 19 settembre 2005, data della première, bensì il 6 maggio 2004, giorno in cui, un gruppo di amici di New York si lasciano alle spalle un appartamento e vanno a bere l’ultimo caffè al Central Perk prima di separarsi. Stiamo ovviamente parlando di una delle serie più iconiche della storia delle serie TV: Friends.

Perché partire da Friends e non da HIMYM? Perché per molti quest’ultima è la figlia spirituale della prima. Tra la fine di una e l’inizio dell’altra passa poco più di un anno, giusto il tempo di elaborare il “lutto” della conclusione di Friends per poi gettarsi nel nuovo mondo di HIMYM. Tra le due serie, però, c’è una differenza importante: in How i Met Your Mother già conosciamo il punto di arrivo, che ci viene reso noto dal protagonista sin dall’inizio. Ted, infatti, racconta ai suoi figli di come ha conosciuto la loro madre (da qui appunto il titolo della serie) narrando la storia di come ha incontrato la sua anima gemella. Allo spettatore manca solo la strada, la lunga strada che separa Ted dal suo grande amore.

La trama

HIMYM non parte nel 2005 ma nel 2030, quando l’architetto Ted Mosby inizia il suo racconto non dall’incontro con la loro madre, bensì ripercorrendo tutti gli avvenimenti che porteranno a quest’ultimo.

Veniamo così teletrasportati nel 2005, precisamente al MacLaren’s Pub, luogo di ritrovo dei cinque protagonisti (una delle tante cose in comune con Friends). Qui troveremo Barney e Ted mettere in atto varie strategie per poter conoscere delle ragazze: “Tu… lo conosci Ted?” è la famosa frase che Barney sfodera all’occasione ed è proprio grazie a questa che Ted fa la conoscenza della giovane reporter canadese Robin Scherbatsky, trasferitasi da poco a New York in cerca di fortuna nel campo del giornalismo. Nel frattempo, a pochi metri da loro, Marshall e Lily ufficializzano il loro lungo amore, essendosi innamorati a prima vista ai tempi del college.
Da qui in poi vi sarà un susseguirsi di avventure, amori, passioni, risate, scherzi, matrimoni, morti, il tutto contornato da personaggi che, grazie alle loro caratterizzazioni sono diventati dei veri e propri emblemi.

I personaggi 

I cinque protagonisti di HIMYM
I cinque protagonisti della serie (da sinistra: Barney, Robin, Ted, Marshall, Lily)

Parliamo allora dei personaggi iniziando dal protagonista, Ted Mosby, giovane architetto in costante ricerca del vero amore, ricerca che attraverserà varie peripezie, dal rapporto con Robin (Ross e Rachel vi dice niente?) ai travagliati amori, (tra i più importanti Victoria che per molti sarebbe dovuta essere “la madre” e Stella, “Elliot” in Scrubs)  fondamentali per l’evoluzione personale di Ted.

Coinquilini di Ted, Lily Aldrin e Marshall Eriksen, la coppia perfetta invidiata da tutti, Marshmallow e Lilypad, diventeranno una delle coppie più iconiche della serie.

Nel gruppo troviamo anche Barney Stinson, Don Giovanni incallito che con le sue massime ha creato un personaggio unico ed estremamente attuale. Un personaggio leggen… dario!

Ultima arrivata Robin Scherbatsky. Giovane e mascolina canadese giunta in America in cerca di fortuna come giornalista, il suo apporto nella serie sarà fondamentale per Ted.

Il discusso finale di HIMYM

Eccoci dunque al finale, il tanto discusso finale. Ad oggi prosegue la lunga diatriba tra chi l’ha apprezzato e chi no. È stato in grado di dividere la popolazione seriale, c’è chi l’ha odiato (la maggior parte dei telespettatori) e chi l’ha adorato.
Grazie a dei flashback andremo conoscere gli avvenimenti in seguito all’incontro tra Ted e Tracy (la madre) sotto l’iconico ombrello giallo.
Futuro che in molti non hanno accettato. Una delle cause è il divorzio tra Barney e Robin, evento non digerito dagli spettatori, dato che, l’ultima stagione è incentrata interamente sul loro matrimonio.
Molto discussa anche la morte della madre, sebbene essa porti al vero finale della serie: il ricongiungimento tra Ted e Robin. Ricongiungimento che esplicita il vero motivo del racconto, far accettare ai figli il suo amore per Robin. Il suo primo e grande amore.
La riflessione sul finale verte sull’idea che questa serie per essere capita appieno vada rivista più volte. In questo modo si possono cogliere i vari segnali che gli autori hanno lasciato nel corso delle stagioni. Messaggi utili allo spettatore per carpire tutte le sfaccettature della serie e ad apprezzare o accettare, almeno in parte, il suo finale.

Ted e Tracy nel finale di stagione
Ted e Tracy al loro primo incontro sotto l’ombrello giallo, emblema della serie

Siete tra coloro che non riescono a digerire il finale? Su YouTube è disponibile un finale alternativo che potrebbe alleviare le vostre pene!

Emanuele Buo

Commenti

Commenti

CONDIVIDI