Home Cinema di Hollywood Cinema di Hollywood anni 2000 Jurassic World: errori preistorici e grandi ritorni

Jurassic World: errori preistorici e grandi ritorni

3964
jurassic world

Nonostante siano passate solo 48 ore dall’uscita del tanto atteso capitolo della saga, Jurassic World ha già riscosso notevoli successi fra il pubblico e fra gli appassionati del mondo giurassico. Sono riscontrabili a onor del vero alcuni errori “preistorici” compensati però dal simpatico ritorno di alcuni personaggi che hanno reso Jurassic World il giusto successore della serie preistorica.

I Raptor, da piumati a macchine per uccidere

jurassic world

Chiunque vedendo la scena in cui Owen Grady (Chris Pratt) controlla i Raptor tramite la tecnica del Clicker Training si sarà emozionato. Ma se in realtà quelli non fossero i veri Velociraptor descritti dal primo capitolo della saga circa 21 anni fa?

jurassic world
Tramite i ritrovamenti fossili è stato possibile fare un identikit del velociraptor piumato

Il Velociraptor (Velociraptor mongoliensis) è un piccolo dinosauro carnivoro rinvenuto in Mongolia. Esso era principalmente predatore delle distese sabbiose della Mongolia che predava aggrappandosi ai fianchi delle prede coi suoi artigli  e  che svuotava con maestria i nidi di altre specie. Risulta perciò un animale totalmente diverso dalla rappresentazione di Jurassic World, in cui viene descritto come predatore da agguato nella boscaglia. L’ulteriore errore nella rappresentazione dei raptor sta nelle dimensioni. I velociraptor difatti erano alti poco meno di 30-40 cm ed erano piumati, presentando molto probabilmente colori sgargianti che ne determinavano il dismorfismo sessuale.

Pertanto i modelli dei Raptor rappresentati in Jurassic World sono stati creati sullo stampo di un dinosauro appartenente alla stessa famiglia dei Velociraptor ovvero il Deinonychus antirrhopus.

Tyrannosaurus Rex, il necrofago per eccellenza

jurassick world
Scontro fra T-Rex e Velociraptor nel primo film che ha causato le cicatrici osservabili sul collo del T-rex in Jurassic World

Come nella trilogia, anche in Jurassic World è presente il famigerato e pericolosissimo Tyrannosaurus Rex che, come un cliché, viene attirato per il pubblico con una capra resa ancora più visibile da un petardo. Se la rappresentazione fisica del mastodontico predatore del Cretaceo può essere considerata verosimile (ndr l’esemplare di Jurassic World è lo stesso del primo Jurassic Park in quanto presenta nella scena finale delle cicatrici riportate nel primo film) dal punto di vista comportamentale osserviamo delle incongruenze con le vere presumibili tecniche di caccia. Difatti in ogni film si osserva come il T-Rex si lanci all’inseguimento dei malcapitati ospiti attirato dal movimento di questi ultimi. In realtà, da analisi sui crani fossili, è stato scoperto che il senso maggiormente sviluppato nel predatore è l’olfatto, pertanto la vista  risulterebbe solo un compromesso cinematografico.

L’ulteriore incongruenza sta nella tecnica predatoria del Tyrannosaurus dal momento che se nei film esso insegue fino allo sfinimento le sue vittime, nella realtà il predatore primordiale, per via della sua conformazione fisica e della sua struttura ossea e muscolare massiccia, non poteva essere che un lento necrofago che si concedeva il lusso di nutrirsi di grosse vittime solo nel caso in cui esse fossero lente o già ferite da qualche predatore.

 Jurassic World e la sua voliera

jurassic world
Attacco degli Pteranodon alla folla di Jurassic World

In Jurassic World fanno la loro comparsa i dinosauri volanti del genere Dimorphodon e Pteranodon. Essi, ben realizzati nei voli e nelle animazioni, hanno però il difetto di essere stati realizzati senza tener conto dell’effettiva portata muscolare di questi dinosauri. Difatti, alla pari delle rondini moderne, presentano delle zampe talmente piccole da rendere impensabile il trasporto di persone o grossi corpi con le zampe, in quanto esse consentivano loro solo di darsi la spinta per poter spiccare il volo. Questi animali erano: piscivori, in quanto solcavano il pelo dell’acqua con la bocca per poi serrarla una volta che i pesci vi erano entrati; carnivori, intesi anche loro come prettamente necrofagi (occupavano la nicchia ecologica adesso occupata dagli avvoltoi e da altri uccelli spazzini) o predatori di piccoli animali, incapaci dunque di attaccare e uccidere prede più grandi di loro. Pertanto risulta impossibile che sotto “comando” dell’Indominus Rex essi abbiano potuto operare una strage a Jurassic World.

I grandi ritorni

Il dott. Herny Wu

jurassic world
Il dtt. Henry Wu a distanza di 21 anni dal primo film

Il dottor Wu è l’ingegnere della INGEN che ha permesso la “deestinzione” dei dinosauri nel primo Jurassic Park. Nell’ultimo capitolo della saga osserviamo un’evoluzione del personaggio che, accecato dal denaro e dalla bramosità di creare creature sempre più spettacoli, ostacola le azioni per la salvaguardia della sicurezza e delle persone presenti in Jurassic World. Che sia stato inserito per non disorientare i vecchi seguaci dei film di Steven Spielberg?

 

Mr. Sequenza di DNAjurassic world

Un inserimento che solo i vecchi appassionati possono comprendere è quello di Mr. Sequenza di Dna. Esso infatti compariva nel video esplicativo all’inizio del primo Jurassic Park e viene ripreso adesso nella scena iniziale in cui vengono mostrati i padiglioni e le tecnologie per il controllo genico. Un simpatico rimando al primo film che senz’altro ha strappato un sorriso maliconico ai veterani della trilogia giurassica.

 

Stefano Capodanno

Fonte Immagini

google.com

Commenti

Commenti