Home / Chi siamo
Chi siamo

Chi siamo

Cos’è La Cooltura?

I giornali tradizionali hanno da sempre dato un certo spazio alla cultura, che, però, è risultata sempre marginale rispetto al calderone di news etichettate con il termine “attualità”, in base alla convinzione che siano gli eventi di politica e cronaca a meritarsi il centro dell’attenzione. Questo progetto, invece, mette al centro la cultura, per la filosofia su cui si basa questa rivista: la cultura è un modo per dare senso al mondo.

L’antropologo Clifford Geertz definisce la cultura come “un sistema di concezioni espresse in forme simboliche, per mezzo di cui gli uomini comunicano perpetuano e sviluppano la loro conoscenza e i loro atteggiamenti verso la vita”. Detto in parole povere, gli uomini comunicano la realtà che gli circonda attraverso la cultura, ossia attraverso simboli. Conoscere la cultura significa, in sostanza, avere una maggiore consapevolezza del mondo.

Nietzsche diceva che la verità è un sistema di metafore. Non esiste la Verità assoluta, con la V maiuscola, ma diverse prospettive. Partendo da questo presupposto, noi ci prefiggiamo di analizzare tutte queste prospettive del reale: la religione, la mitologia, la filosofia, l’arte, la letteratura, la cinematografia, etc. sono tutti modi per spiegare la realtà attraverso forme simboliche.

Cultura a 360°: questo sarà il contenuto della nostra rivista, che non rincorrerà le news flash nude e crude, volendo puntare invece sugli approfondimenti.

La Storia

Il progetto de “La Cooltura” nasce nella fine del dicembre 2014 a Napoli, per volontà di alcuni giovani universitari, con un’idea apparentemente semplice ma coraggiosa da attuare nel panorama attuale del giornalismo: fondare una rivista d’approfondimento culturale.

Nel febbraio 2015 il progetto diviene realtà: La Cooltura è online, edita dall’omonima associazione culturale no profit.

Il 27 marzo 2015 La Cooltura organizza, insieme ad altre associazioni culturali, il convegno “L’uso del futuro“, riguardante la valorizzazione del patrimonio culturale locale, nell’Università degli studi di Napoli “Federico II”. Il convegno ha visto la partecipazione dell’ex Ministro dei Beni Culturali Massimo Bray.

Il 9 aprile 2015 La Cooltura è entrata a far parte del progetto #laculturachevince (http://www.laculturachevince.org/la-cooltura/), il portale che riunisce i progetti culturali italiani ritenuti più interessanti dall’ex Ministro Bray.

Dal 21 aprile 2015 La Cooltura è ufficialmente una testata giornalistica, registrata presso il Tribunale di Napoli.