fbpx

Filosofia del primo Ottocento

Home Filosofia moderna e contemporanea Filosofia del primo Ottocento
autocoscienza Hegel desiderio

Il desiderio come motore della Autocoscienza in Hegel

Analisi del capitolo IV della Fenomenologia dello Spirito di Hegel: il punto di vista del desiderio, motore della autocoscienza.
Signore

Signore e servo: desiderio e riconoscimento in Hegel

Cercheremo di spiegare, in questo articolo, in cosa consista la dialettica signore - servo e come si inserisce nel discorso sul desiderio.

L’Io come principio del sapere umano in Cartesio, Schelling e Kant

È corretto ricercare il fondamento del sapere umano ai giorni nostri? E come si inserisce l'Io inteso come principio della filosofia in questo discorso?

Schopenhauer e la religione: l’analisi dei Frammenti Postumi

Che rapporto intercorre tra Schopenhauer e la religione? In questa sede mettiamo in luce alcuni aspetti rilevanti della sua posizione.
Schopenhauer e Leopardi

Schopenhauer e Leopardi a confronto: le similitudini

Leopardi e Schopenhauer, figure di spicco dell'Ottocento letterario, sono accomunati in profondità dall'impostazione esistenziale della propria poetica.
scelta

Il problema della scelta, da Dante a Kierkegaard

Decidere di non scegliere è forse la scelta più estrema e pericolosa che l'uomo può fare e lo sanno bene sia Dante che Kierkegaard.
Hegel

I punti chiave del pensiero di Hegel: Realität e Wirklichkeit

I punti chiave del pensiero di uno dei maggiori esponenti dell’Idealismo, corrente filosofica tedesca di età moderna: Georg Wilhelm Friedrich Hegel.
Romanticismo

L’idealismo estetico di Schelling: l’arte come viatico

L'idealismo estetico di Schelling fu rilevante per l'importanza che il filosofo attribuì all'arte, strumento e organo supremo della filosofia.

Sublime: il significato in Burke, Kant e nel Romanticismo

Sublime: il sentimento estetico scatenato dal congiungersi di piacere e terrore fu teorizzato da Burke e Kant e messo su tela dai pittori romantici.

Dilthey lettore di Hölderlin: follia e profetismo

L’interesse di Dilthey per la poesia e la letteratura in generale accompagna costantemente tutta la sua speculazione filosofica, il poeta amato: Hölderlin.

Ultimi articoli