fbpx

Roma repubblicana

Home Antica Roma Roma repubblicana
amori omosessuali a roma

Omosessualità nell’antica Roma: costume greco o autoctono?

Come erano considerati i rapporti omosessuali a Roma nell'antichità? Ripercorriamone la storia dalle origini, passando per l'influenza della cultura greca fino all'imporsi della religione cristiana.

I commentarii di Gaio Giulio Cesare: il De bello civili

I commentarii di Gaio Giulio Cesare annoverano, oltre al De bello Gallico, anche il De bello civili, 3 libri sulla guerra civile che oppose Cesare e Pompeo.
Saturnali

I Saturnali: il Carnevale dell’antichità

Ripercorriamo la storia dei Saturnali, festività romana celebrata tra il 17 e il 23 dicembre, e sopravvissuta fino ad oggi con il Capodanno e il Carnevale.

Gaio Sallustio Crispo: storiografia tra otium e negotium

Sallustio, storico romano, dopo la carriera politica si dedicò all'otium letterario. Egli ebbe il merito di imporre a Roma il genere della monografia.

La prima guerra punica: primo scontro tra Roma e Cartagine

La prima guerra punica: il conflitto che inaugurò il dominio di Roma sul Mediterraneo occidentale e il definitivo tracollo di Cartagine.
Historiae di Sallustio

Le Historiae di Sallustio e l’abbandono delle monografie

Con le Historiae, incentrate sul periodo compreso tra il 78 e il 67 a.C., Sallustio abbandona le monografie e si inserisce nel cosiddetto "ciclo storico".

De Catilinae coniuratione: la monografia di Sallustio

Il De Catilinae coniuratione racconta la vicenda della congiura ordita da Lucio Sergio Catilina nel 63 a.C., interpretata da Sallustio in senso ideologico.

I commentarii di Gaio Giulio Cesare: il De bello Gallico

Il nome di Cesare è legato a due opere di grande interesse storico e letterario: la prima sono i Commentarii de bello Gallico.

Il più grande storico di Roma: Tito Livio e l’Ab urbe condita

Tito Livio scrisse 142 libri "Ab urbe condita". Non sappiamo molto sulla sua vita, ma è considerato il più grande storico della letteratura latina.
aruspicina greci

Aruspicina e disciplina etrusca: l’arte di predire il futuro

Nelle società antiche predire il futuro era una forte caratteristica culturale, in cui le diverse popolazioni, attraverso le osservazioni dei fenomeni naturali, cercavano di interpretare il volere degli dei.

Ultimi articoli