Letteratura moderna (1500-1850)

Home Letteratura moderna e contemporanea (1500-oggi) Letteratura moderna (1500-1850)
barbablù

Barbablù: una fiaba, tante riscritture

Le fiabe si prestano a molteplici interpretazioni e a riscritture sempre nuove: diamo un'occhiata a com'è cambiata quella di Barbablù nel tempo.
adone

“L’ Adone” di Giambattista Marino: la trama “bifocale”

L' Adone di Marino è tra i poemi più ampi della letteratura italiana con oltre quarantamila versi, un'opera curiosa dalla trama "bifocale"

La canzone al Metauro di Tasso: la vita è una tragedia

La canzone al Metauro è una poesia composta da Tasso nel 1578. Il poeta si sente perseguitato dalla sfortuna, e la morte gli sembra l'unica via d'uscita
conte di Montecristo Dumas Edmond Dantes

Il conte di Montecristo: la vendetta di Edmond Dantes

"A tutti i mali ci sono due rimedi: il tempo e il silenzio": Il conte di Montecristo, tra i più famosi romanzi di Alexandre Dumas, narra la vendetta di Edmond Dantes, un uomo vittima di invidia e trame politiche.
La Regina delle fate

La Regina delle Fate nella letteratura inglese: Spenser

La Regina delle Fate di Spenser, quando il poema epico si veste di fiaba. Tra allegoria e morale, viene presentato il riflesso della società elisabettiana.

Jean Paul e la letteratura ironica tedesca

Georg Büchner non avrebbe potuto realizzare nulla se prima di lui non ci fosse stato Jean Paul, uno scrittore tedesco – a dispetto del nome – tra i più prolifici e al contempo incompresi del suo tempo.
Thomas Gray

Thomas Gray: Elegia scritta in un cimitero campestre

Thomas Gray è stato uno dei più importanti poeti della prima metà del XVIII secolo. La sua poesia rappresenta un ritorno all’esaltazione dei valori...
prometeo

L’inno “Prometeo” di Goethe: l’analisi

L'inno "Prometeo" di Goethe affronta l'eterno conflitto tra il poeta "creatore" e Dio, inteso dall'autore tedesco come forza creatrice suprema.
il corpo

Il corpo è l’uomo: la morte del primato dell’anima in Leopardi

Il corpo è l'uomo. Leopardi rifiuta il primato dell'anima: la felicità viene dal corpo, dai suoi istinti e dalla sua vitalità.

Esilio e letteratura: “Riccardo II” di Shakespeare

L'esilio nel "Riccardo II" di Shakespeare è innovativo. Estraneo alle consolazioni filosofiche sviluppa l' amor di patria, embrione del patriottismo.

Ultimi articoli