Letteratura statunitense

Home Letteratura in lingua inglese Letteratura statunitense

Raymond Carver e l’America disillusa di “Principianti”

"Principianti" è la raccolta priva di tagli dei racconti di Raymond Carver che già comparirono in "Di cosa parliamo quando parliamo d'amore" del 1981.
hawthorne

The minister’s black veil: un racconto di Nathaniel Hawthorne

Nathaniel Hawthorne è stato uno dei romanzieri americani più importanti dell’Ottocento. Famosissimo è il suo romanzo The Scarlet Letter (La lettera scarlatta), ambientato nel New...
il gatto nero Poe

Il gatto nero di Edgar Allan Poe: la maledizione di Pluto

Un omicidio segnato dalla pazzia del protagonista, perseguitato dal fantasma del suo gatto Pluto. Questa è la trama de "il gatto nero" di Edgar Allan Poe
robot

Le origini dell’universo dei robot di Isaac Asimov

"Tutti i miei robot" di Isaac Asimov è il punto di partenza ideale per conoscere a fondo uno dei padri della fantascienza, profeta di un possibile futuro.

Pastorale Americana di Philip Roth: l’identità critica

Pastorale Americana, capolavoro letterario del 1997 di Philip Roth, è un racconto di un periodo storico sanguinoso, attraverso i personaggi di padre e figlia Levov, rispettivamente costruttore e distruttore di quella società.
Salinger

Jerome David Salinger ne “Il giovane Holden”

Salinger, autore dal carattere schivo, ci propone una sfumatura della sua propensione alla solitudine nel romanzo che lo ha reso celebre "Il giovane Holden"
Ezra Pound

Ezra Pound e l’imagismo di “In the station of a metro”

Ezra Pound è una delle figure più importanti della letteratura inglese di inizio Novecento. Il suo nome è legato al movimento dell'imagismo, di cui 'In the station of a metro' è un chiaro esempio.
panismo

Panismo e natura in Hemingway: Il vecchio e il mare

Il panismo, percezione molto profonda del mondo naturale e sentimento tipico dei decadenti, è espresso da Hemingway nel breve romanzo "Il vecchio e il mare"
Charles Bukowski realismo sporco

Charles Bukowski: realismo sporco e disgregazione del reale

Charles Bukowski ha sempre rifiutato l'etichetta di un movimento letterario. L'espressione di Bill Buford "Realismo sporco" però sembra adatta all'autore
filiazione

La filiazione e “Il mondo nuovo” di Huxley: un confronto possibile?

La filiazione si pone nel mezzo fra un’organizzazione socio-culturale, una dimensione intrapsichica e una corporea. Cosa accadrebbe se non ci fosse?

Ultimi articoli