Letteratura italiana contemporanea (1850-2000)

Home Letteratura moderna e contemporanea (1500-oggi) Letteratura italiana contemporanea (1850-2000)
donne

Donne e poesia: le amanti di Salvatore Di Giacomo

I mille volti delle donne nella poesia di Salvatore Di Giacomo sono il simbolo dell'umanità del sentimento amoroso.
matilde serao

Matilde Serao: la fondatrice de Il Mattino, voce di Napoli

Matilde Serao rappresenta una figura di donna attiva nel piano culturale e politico dell'800, facendo del giornalismo di inchiesta uno strumento di denuncia sociale in merito alle problematiche della città di Napoli
fumatore

Fumatore intellettuale: da Baudelaire a Montale

Il fumatore con la sua gestualità spesso è apparso in opere letterarie.Vediamo come gli autori ignorandone il lato nocivo l'hanno reso un elemento simbolico
Eduardo De Filippo

Eduardo De Filippo: la commedia reale

Eduardo De Filippo nato a Napoli nel 1900 è stato un grande drammaturgo, sceneggiatore, attore e poeta, particolarmente capace a raccontare la commedia reale
Luna

Luna: la contemplazione dei poeti dell’Ottocento

La luna è un simbolo letterario che per alcuni ha perso la sua forza ispiratrice dallo sbarco dell'uomo su di essa. Vediamo il satellite cantato nell''800.
euridice

L’altra Euridice: il mito di Orfeo secondo Italo Calvino

Vediamo il mito di Orfeo ed Euridice in due rivisitazioni di Italo Calvino: "l'altra Euridice" e “Il cielo di pietra” nelle storie cosmicomiche
Cristo si è fermato a Eboli Carlo Levi

Il popolare nel Cristo si è fermato a Eboli di Carlo Levi

La rappresentazione del mondo popolare è fondamentale nella narrativa neorealista e Carlo Levi ne fa l'elemento principale nella sua narrazione in Cristo si è fermato a Eboli che focalizza l'attenzione proprio sul mondo contadino.
sette

Sette messaggeri: il tempo per Dino Buzzati

Nel racconto "I sette messaggeri" Dino Buzzati esprime una particolare visione dell'esistenza umana del tempo circolare attraverso il viaggio di un principe
Elio Vittorini Conversazione in Sicilia Mondo Offeso

Elio Vittorini e “Mondo offeso”: l’Italia in guerra

Mondo offeso, una definizione per la condizione storica e morale per la società italiana negli anni precedenti, contemporanei e successivi alla guerra.
Giuseppe Patroni Griffi

Giuseppe Patroni Griffi: l’incoscienza di un giovane

  Un autore, straordinariamente lucido nella rappresentazione della società entro cui vive, ch'egli ritrae negli scorci di emarginazione e di diversità dei quali ha profonda...

Ultimi articoli