Letteratura italiana contemporanea (1850-2000)

Home Letteratura moderna e contemporanea (1500-oggi) Letteratura italiana contemporanea (1850-2000)
industria

Industria: un nuovo interesse della letteratura italiana

L'interesse per il mondo dell'industria è senza dubbio il tema fondamentale della letteratura degli anni '60. Calvino e Vittorini fondano il Menabò che si interroga sui rapporti tra letteratura e mondo industriale.

Fantasticheria: Verga e i valori del mondo popolare

Fantasticheria è la novella che apre la raccolta "Vita dei campi", con cui Verga inizia ad abbracciare i canoni di oggettività e impersonalità del Verismo, e in cui esporrà il famoso "ideale dell'ostrica".
animali

Animali e donne in letteratura: Semonide, Saba e Montale

Il poeta greco Semonide è l'iniziato dell'arte del paragonare, che utilizzava per dilettare il pubblico maschile del simposio. Dalla carica misogina, il suo giambo contro le donne sarà lo spunto per Montale e Saba, i quali riprendono la tecnica del paragone donna-animale, per caratterizzare le loro mogli.
Ulisse e il canto delle sirene

Ulisse: l’ultimo viaggio per Pascoli, Dante e Kavafis

Ulisse, il protagonista dell'Odissea, ha ispirato scrittori che hanno interpretato la sua intrinseca curiosità verso il mondo: Dante, Pascoli e Kavafis.
la religione del mio tempo

La religione del mio tempo. Pasolini poeta

La religione del mio tempo è una raccolta poetica di Pasolini del 1961. I temi principali sono la poesia, l'ideologia, i rapporti borghesia-proletariato.
questo muro

Questo muro: il paradigma di Franco Fortini

Questo muro è forse la più importante raccolta di poesie di Franco Fortini, raccoglie componimenti scritti nel corso degli anni '60 e nei primi anni '70.

La luna e i falò di Cesare Pavese: trama, contenuti e stile

La luna e i falò è l'utlimo romanzo di Cesare Pavese. La luna a indicare la ciclicità della natura, i falò i rituali del mondo contadino, che dalla luna erano scanditi...
carmelo bene

La vita di Carmelo Bene in “Sono apparso alla Madonna”

Nel 1983 Carmelo Bene pubblica l'autobiografia "Sono apparso alla Madonna". È davvero nient'altro che racconto della propria esistenza?
Metello

Metello, Pratolini sperimenta Lukács.

Metello è il romanzo di Pratolini mediante il quale l'autore toscano vuole narrare un fenomeno storico: l'avanzare delle conquiste operaie e dell'ideologia socialista. Per farlo Pratolini si serve dell'estetica del filosofo e critico ungherese G.Lukacs che aveva espresso nelle sue opere una determinata concezione di realismo, e i concetti estetici di "Tipico" e "rispecchiamento"
lettore

L’identità di lettore in “Come leggo io” di Federigo Tozzi

Come dovrebbe leggere un buon lettore e come dovrebbe scrivere un buono scrittore secondo Federigo Tozzi; pagine scritte senza mezzi termini o indulgenza.

Ultimi articoli