Letteratura francese (1850-2000)

Home Letteratura straniera contemporanea (1850-2000) Letteratura francese (1850-2000)

La pedina sulla scacchiera: un romanzo di Irène Némirovsky

La pedina sulla scacchiera: la trama James Bohun è il capo di un'azienda internazionale di grande rilevanza - produttrice di acciaio - ma, con la crisi...
vol

La resa dell’autore in Le vol d’Icare di Raymond Queneau

In Le vol d'Icare Queneau mostra un autore incapace di controllare i suoi personaggi; dubbi sulla sua efficacia sono stati espressi anche da Roland Barthes.

Dei diritti e dei doveri del lettore: leggere Céline

“Ho smesso di essere uno scrittore, nevvero, per diventare un cronista. Ho messo la mia pelle in gioco. Perché non dimenticate una cosa: la...
Roland barthes

Il pensiero di Roland Barthes: le due diverse fasi

Allo scopo di schematizzare il pensiero di Roland Barthes, la critica universitaria ha operato una divisione di alcuni concetti secondo due fasi distinte.
Roland barthes

Il grado zero della scrittura di Barthes e La parola contraria di Erri De...

La parola contraria è un pamphlet di appena sessantadue pagine, un testo in cui Erri De Luca racchiude un’idea di Letteratura e di società.
feydeau

Dal vaudeville alla farsa nell’opera di Feydeau

Una breve analisi dell'opera del commediografo Feydeau, capace di unire elementi di critica della borghesia della Belle Epoque al vaudeville e al farsesco.
schwob

Marcel Schwob e le biografie dell’ “imaginarius”

Marcel Schwob reinventa in fin de siècle il genere biografico, ricavandone delle considerazioni sull'arte che hanno generato una parte del pensiero moderno.
A porte chiuse Sartre

L’inferno sono gli altri: la piéce “A porte chiuse” di Sartre

Nella piéce teatrale A porte chiuse, Sartre mette in scena l’inferno, un inferno dalla connotazione terrena, che affonda le radici nell'esistenzialismo.
forma breve

La forma breve in Félix Fénéon: un racconto in tre righe

Un esempio d'impiego della forma breve da parte di F. Fénéon, in questo caso al servizio di una cronaca (fittizia) votata alla disinformazione.

Eugène Ionesco. Note e contronote del padre dell’assurdo

Pochi al mondo riescono realmente ad intravedere, comprendere, i tratti più complessi della psiche umana. Nonostante le figure degli esperti, a volte è la...

Ultimi articoli