Storia del teatro italiano

Home Letteratura italiana Storia del teatro italiano
Eduardo- Napoli milionaria

Napoli milionaria! Eduardo e il dramma della guerra

Napoli milionaria! è uno dei più delicati capolavori di Eduardo De Filippo, concepito durante la Seconda guerra mondiale e messo in scena nel 1945.

Gerusalemme Liberata di Torquato Tasso: l’elemento teatrale

La Gerusalemme Liberata del Tasso coniuga l'elemento eroico con quello teatrale. Mentre Shakespeare evoca Amleto, la prima crociata spiega le sue pulsioni.
sogno di

L’onirico in “Sogno di una notte di mezza sbornia” di Eduardo

Eduardo ha sviluppato più volte il tema del sogno, con caratterizzazioni ed esiti diversi. Vediamo quali in "Sogno di una notte di mezza sbornia"
Giuseppe Verdi

Giuseppe Verdi. L’importanza delle opere giovanili.

Apparente decadenza. Spesso le opere giovanili di Giuseppe Verdi (1813-1901) vengono considerate come opere di scarsa qualità musicale, come opere scialbe e rozze, realizzate durante...
Luca De Filippo

Luca De Filippo, maestro del teatro napoletano

Luca De Filippo: il grande regista erede dell'arte napoletana, profondo e coraggioso attore, simbolo d'orgoglio del teatro internazionale.

La gatta Cenerentola: capolavoro teatrale

Scritta e musicata da Roberto De Simone nel 1976, La gatta Cenerentola è un'opera teatrale che si ispira a Lo cunto de li cunti di Basile.

Roberto Herlitzka e il gioco faticoso

Roberto Herlitzka,il profilo di uno dei più grandi attori del panorama teatrale e cinematografico italiano. Un illuminista. Scopriamolo assieme.

Emma Dante: per un teatro antropologico-sociale

Emma Dante, regista e drammaturga siciliana, lottatrice per diritti civili e la loro rappresentazione sul palcoscenico. La sua arte dedita al Meridione.

Il Teatro Sannazzaro di Luisa Conte

Il teatro Sannazzaro e la sua storia Napoli, città maestosamente decadente e disorganizzata sotto quasi ogni aspetto, vanta un patrimonio storico artistico alquanto notevole ed...
Cimarosa

Cimarosa, il Mozart di Aversa: successi e ingiustizie

Domenico Cimarosa, compositore della Scuola musicale napoletana settecentesca, può essere considerato, a pieno titolo, il Mozart di Aversa, sua città natale. Nonostante il successo conquistato in Russia e in Austria, il Maestro porterà sempre nel cuore la sua città, antica fonte d'ispirazione musicale.

Ultimi articoli