Letteratura latina

Home Letteratura e archeologia classica Letteratura latina

Gaio Svetonio Tranquillo: il biografo degli imperatori

Gaio Svetonio Tranquillo, equestre, nato forse a Bona o forse a Roma intorno al 70 - 69 d.C., fu biografo degli imperatori, autore delle Vite dei Cesari.
Fedra e Ipsipile

Ovidio, Eroidi: i casi di Ipsipile e Giasone, Fedra e Ippolito

Ovidio, con Fedra e Ipsipile, trasforma due amanti leggendarie in donne moderne, contraddittorie e pronte a tutto per la ragione del proprio sentimento.
Cecilio Stazio maschere teatro romane commedia

Cecilio Stazio, il più grande commediografo latino perduto

"Homo homini deus est, si suum officium sciat": Cecilio Stazio, commediografo latino, pose grande attenzione nel suo teatro al concetto di humanitas.

I commentarii di Gaio Giulio Cesare: il De bello civili

I commentarii di Gaio Giulio Cesare annoverano, oltre al De bello Gallico, anche il De bello civili, 3 libri sulla guerra civile che oppose Cesare e Pompeo.

I commentarii di Gaio Giulio Cesare: il De bello Gallico

Il nome di Cesare è legato a due opere di grande interesse storico e letterario: la prima sono i Commentarii de bello Gallico.

Seneca il Vecchio: vita di un intellettuale lontano dalla corte

A seguito della recente lettura del papiro ercolanese contenente le sue Historiae, riscopriamo vita e opera di Seneca il Vecchio, intellettuale "non allineato" del primo principato romano.
Delia

Albio Tibullo: una biografia ricostruita

In base alle testimonianze tramandateci su Albio Tibullo, poeta elegiaco latino, cerchiamo di ricostruirne la vita e il contesto e chiariamo la divisione del cosiddetto "Corpus Tibullianum".

Le biblioteche a Roma: centro di cultura e di potere

Attraverso le figure di Cicerone, Cesare, Augusto e Traiano ricostruiamo la storia delle biblioteche a Roma, partendo da una prima fase, in cui le biblioteche erano possesso di facoltosi aristocratici, per approdare ad una successiva, in cui esse diventano pubbliche e simbolo di potere.

Annales e annalisti: le origini della storiografia latina

Le origini della storiografia latina sono da ricondurre innanzitutto all’opera del collegio sacerdotale dei pontefici: gli annales. Nello sviluppo della storiografia come genere letterario giocarono un ruolo decisivo anche due forme di comunicazione tradizionali tipicamente orali: l’elogium e la declamazione oratoria.
amori omosessuali a roma

L’ omosessualità nell’antica Roma: costume greco o autoctono?

Come erano considerati i rapporti omosessuali a Roma nell'antichità? Ripercorriamone la storia dalle origini, passando per l'influenza della cultura greca fino all'imporsi della religione cristiana.

Ultimi articoli