Borghi italiani

Home Folklore e tradizioni popolari Borghi italiani
Vieste

Vieste sul Gargano: la storia di Cristalda e Pizzomunno

Vieste: un viaggio nel borgo antico e suggestivo del Gargano, ove campeggia Pizzomunno e la leggenda di un amore ostacolato.

Triora: la leggenda ligure delle streghe

Triora è il paese ligure delle streghe, dove il passato rivive in feste ed eventi legati all'occulto e alla tradizione, storia ed esoterismo.
Melizzano

Melizzano: Palio della Quintana e Street Art

Melizzano: il borgo medievale sannita, dove ogni anno si tiene la storica Quintana, incontra la Street Art. Un viaggio tra la storia e la modernità.
Volturara

Volturara: nella bocca del Dragone irpino

Volturara è il borgo avellinese dove si trova la famosa "Bocca del Dragone", un posto immerso nel verde irpino da scoprire.
Vallata

Vallata: la tradizione del Venerdì Santo

Vallata e la secolare tradizione della Passione di Cristo. Un paesino dell'Irpinia dove il 29 e 30 marzo si terrà la Processione di Pasqua definita la più bella d'Italia.
Frigento

Frigento: luogo dell’anima oltre i “Limiti“

Frigento è un piccolo borgo dell'Irpinia dove si può godere di un panorama naturale mozzafiato e dove è possibile visitare le cisterne romane. Un paesino dai sapori e colori antichi.
Montecalvo

Montecalvo Irpino: storia e tradizione del borgo medievale

Montecalvo è un piccolo borgo medievale dell'Irpinia, noto per storia, tradizioni e per il castello Pignatelli che sorge nella parte alta del paese.
Tursi

Tursi: storia e leggenda sul Palazzo dei diavoli

Tursi è un comune lucano dove sopravvive la leggenda del Barone Brancalasso e tante altre credenze popolari avvolte nel mistero.
Matera

Matera: il “cuccù” tra superstizione e sentimento

Matera, la nota città lucana dei Sassi conserva nella tradizione il simbolo del cucù, il fischietto d'argilla legato ad antichi significati.
Trullo

Trullo: magia ed esoterismo ad Alberobello

Trullo: il simbolo della Puglia dietro cui si cela la magia e l'esoterismo della valle d'Itria. Tra le chianche e i pinnacoli di Alberobello.

Ultimi articoli