Filosofia del primo Ottocento

Home Filosofia moderna e contemporanea Filosofia del primo Ottocento

Schelling ed Hegel: dalla gioventù alla rottura

Schelling ed Hegel sono due figure chiave dell'Idealismo tedesco. Analizziamo il rapporto tra i due fino al 1807, l'anno della definitiva rottura.
novalis friedrich

Novalis e il fiore azzurro: l’anima del romanticismo tedesco

Novalis è un simbolo del romanticismo tedesco, autore del Heinrich von Ofterdingen, la cui immagine più nota è quella del blaue blume, il fiore azzurro.

L’Io come principio del sapere umano in Cartesio, Schelling e Kant

È corretto ricercare il fondamento del sapere umano ai giorni nostri? E come si inserisce l'Io inteso come principio della filosofia in questo discorso?

Sublime: il significato in Burke, Kant e nel Romanticismo

Sublime: il sentimento estetico scatenato dal congiungersi di piacere e terrore fu teorizzato da Burke e Kant e messo su tela dai pittori romantici.
Leopardi

La pietà e l’empatia ne La ginestra di Leopardi e in Schopenhauer

La posizione di Leopardi e Schopenhauer rispetto alla cultura coeva. L’eticità empatica del progetto leopardiano è similmente contemplata da Schopenhauer.
Schopenhauer e Leopardi

Schopenhauer e Leopardi a confronto: le similitudini

Leopardi e Schopenhauer, figure di spicco dell'Ottocento letterario, sono accomunati in profondità dall'impostazione esistenziale della propria poetica.
Hegel

I punti chiave del pensiero di Hegel: Realität e Wirklichkeit

I punti chiave del pensiero di uno dei maggiori esponenti dell’Idealismo, corrente filosofica tedesca di età moderna: Georg Wilhelm Friedrich Hegel.

Ultimi articoli