Storiografia antica

Home Antichità classica Storiografia antica
Approfondimenti sulla storiografia classica, sulle opere di storia greca e latina, sugli storici greci e latini, sul loro metodo e pensiero.

Il più grande storico di Roma: Tito Livio e l’Ab urbe condita

Tito Livio scrisse 142 libri "Ab urbe condita". Non sappiamo molto sulla sua vita, ma è considerato il più grande storico della letteratura latina.

Paolo Orosio: vita, morte e reliquie dello storico romano

Uomo colto e dotato di una sana dose di curiositas, Paolo Orosio è tra i grandi protagonisti del Cristianesimo tardo-antico. Sapete davvero tutto su di lui?

Gaio Svetonio Tranquillo: il biografo degli imperatori

Gaio Svetonio Tranquillo, equestre, nato forse a Bona o forse a Roma intorno al 70 - 69 d.C., fu biografo degli imperatori, autore delle Vite dei Cesari.

I commentarii di Gaio Giulio Cesare: il De bello civili

I commentarii di Gaio Giulio Cesare annoverano, oltre al De bello Gallico, anche il De bello civili, 3 libri sulla guerra civile che oppose Cesare e Pompeo.

I commentarii di Gaio Giulio Cesare: il De bello Gallico

Il nome di Cesare è legato a due opere di grande interesse storico e letterario: la prima sono i Commentarii de bello Gallico.
Vita di Alessandro

Alessandro Magno nelle Vite di Plutarco: polites del mondo

Alessandro Magno è tra le personalità storiche di più grande interesse. Plutarco gli ha dedicato uno scritto buografico di natura inconfondibile.

Storiografia tragica di età ellenistica: Duride e Filarco

La storiografia tragica o drammatica, una scelta tendente soprattutto alla mímesis, all’imitazione, nel senso di una rappresentazione “realistica” degli avvenimenti. Duride di Samo e Filarco di Atene sono i suoi esponenti principali.

La storiografia retorica di età ellenistica

Per quel che riguarda le più importanti correnti storiografiche in età ellenistica, si parla innanzitutto della storiografia retorica: i suoi rappresentanti si sono concentrati in modo particolare sulla forma stilistica delle loro opere.

Annales e annalisti: le origini della storiografia latina

Le origini della storiografia latina sono da ricondurre innanzitutto all’opera del collegio sacerdotale dei pontefici: gli annales. Nello sviluppo della storiografia come genere letterario giocarono un ruolo decisivo anche due forme di comunicazione tradizionali tipicamente orali: l’elogium e la declamazione oratoria.

Senofonte: la musa dell’Attica mercenaria di Sparta

L’incompiuta opera tucididea trova un suo continuatore in Senofonte: storico ateniese appartenente al ceto dei cavalieri, dunque aristocratico, dotato di una raffinata e poliedrica cultura: fu allievo di Socrate sin dall’età di 20 anni.

Ultimi articoli