Home Musica Pop & Rock Rock Foo Fighters in Italia: quello che c’è da sapere

Foo Fighters in Italia: quello che c’è da sapere

2648
foo fighters live italia

Foo Fighters in Italia!

L’attesa è finita: i Foo Fighters finalmente verranno ad esibirsi dal vivo in Italia il 13 novembre all’Unipol Arena di Casalecchio di Reno (Bologna) e il 14 novembre al PalaAlpitour di Torino.

La band americana torna in Italia a tre anni di distanza dall’ultima esibizione nel Belpaese, nel 2012 a Codroipo (Udine) facendoci tappa per la leg autunnale europea indoor del tour di Sonic Highways, l’ultimo progetto di Dave Grohl, Taylor Hawkins, Chris Shiflett, Nate Mendel e Pat Smear che si è concretizzato in un album registrato in diverse città americane e una serie televisiva diretta da Grohl stesso che ha ottenuto un buon successo anche in Italia dove è stata mandata in onda su Sky Arte.
Nei mesi precedenti si sono rincorse forsennatamente delle voci che volevano i Foo Fighters in vari festival musicali italiani durante l’estate ma tutte sono state prima o dopo smentite. L’annuncio delle date autunnali indoor è quindi arrivato più o meno inaspettato.
Anche voi volete partecipare al concerto di una delle più grandi rock band contemporanee?
Ecco tutto quello che dovete sapere.

I biglietti

Per i biglietti si è scatenata una vera e propria rivolta. I tagliandi sono stati messi in vendita lo scorso 23 aprile alle ore 10.00 ed alle 10.10 erano già completamente esauriti per poi apparire subito dopo sui vari siti di bagarinaggio online a prezzi esorbitanti che toccavano anche i 400 euro per dei biglietti di parterre a fronte del prezzo al botteghino di 69 euro. Una speculazione indegna, insomma, che ha fatto giustamente insorgere i fans dei Foo Fighters.
Quindi non c’è alcuna possibilità di procurarsi i tagliandi se non sborsando cifre stellari? No, state tranquilli.
Innanzitutto non c’è alcuna certezza che i biglietti siano andati tutti quanti esauriti, nessun comunicato ufficiale è arrivato e capita frequentemente per eventi del genere che i biglietti vengano venduti in diverse tranches spalmate nei mesi precedenti all’evento, ad esempio è accaduto col concerto dei Rolling Stones al Circo Massimo in cui molti fans hanno acquistato i biglietti dopo la prima messa sul mercato quando già avevano perso le speranze. Nel caso vi consigliamo di tenere d’occhio periodicamente la pagina di TicketOne dedicata all’evento.

In ogni caso non disperate: da qui a novembre è statisticamente certo che qualcuno che ha acquistato un biglietto sarà, per un motivo o per un altro, impossibilitato a partecipare e si ritroverà a vendere il proprio biglietto. In questo caso vi consigliamo di tenere d’occhio in particolar modo il gruppo Facebook ufficiale del Foo Fighters Fan Club Italia, i cui amministratori stanno facendo uno sforzo immane per assicurare tramite vari sistemi i biglietti a tutti i fan, ed il forum ufficiale dei Foo Fighters.
Vi sconsigliamo vivamente invece di acquistare dai bagarini. Spesso poi si spacciano per semplici appassionati, ma non vi fate ingannare: il vero appassionato che non può più partecipare vi venderà il biglietto a prezzo di costo complessivo, quindi sull’ottantina di euro in quanto comprendente anche la commissione e la spedizione, chiedendovi semmai giusto di accollarvi voi le spese di spedizione. Se trovate invece chi ve li vuole vendere a prezzi ben più elevati desistete! I bagarini perseverano nella loro ignobile attività proprio perché c’è chi compra i loro biglietti.
Inoltre se ciò dovesse accadere in un sito, una pagina o un gruppo di fan dei Foo Fighters non esitate a segnalare il tutto agli amministratori!

foo fighters live
I Foo Fighters dal vivo durante la loro ultima esibizione in Italia a Codroipo (Udine) nel 2012. (Foto di Davide Orlando)

Il trasporto

Se siete entrati in possesso dei biglietti o contate in un modo o nell’altro di farlo, immediatamente si pone il problema del trasporto. Bologna e Torino accoglieranno gli appassionati provenienti da tutta Italia comprese le zone più lontani dal luogo dell’evento, e oltre a quello del trasporto si pone anche della permanenza notturna dopo il concerto.
In questo caso il consiglio che vi diamo è quello di rivolgersi ai bus organizzati. Partono da ogni zona d’Italia e sono decisamente più comodi di altri mezzi in quanto si viaggia su pullman Gran Turismo che arrivano direttamente nel luogo del concerto qualche ora prima dell’apertura dei cancelli, consentendo a chi vuole mettersi in coda per prendere i posti in prima fila di poterlo fare tranquillamente, mentre la partenza è programmata un’ora dopo la fine dell’evento ovviando anche al problema del pernottamento. Sono anche convenienti in quanto il prezzo è decisamente ragionevole calcolando che rappresenta l’unico esborso per le spese di viaggio (consentendo quindi di risparmiare su treni, metropolitane, bus, alberghi, ristoranti, eccetera), ed a conti fatti verrebbe a costare meno di un viaggio in auto o in treno, inoltre sono l’unico mezzo a dare il comfort di arrivare direttamente all’arena e ripartire poco dopo senza darvi lo stress di guidare. Infine sono anche un ottimo modo per conoscere tanti altri appassionati dei Foo Fighters e viaggiare in allegra compagnia! Se volete prenotare il vostro posto potete rivolgervi ad Eventi in Bus o a Warning Rock, oppure tenete d’occhio i già citati punti di riferimento online del fandom dei Foo Fighters.
Nel caso in cui vorreste invece recarvi con i mezzi propri ecco come fare:

Per arrivare alla Unipol Arena di Casalecchio di Reno (Bologna):

In auto: Tramite le autostrade A1, A13 e A14, uscendo al casello di Casalecchio di Reno ed imboccando l’uscita 1 Bis. Per chi arriva dalla tangenziale invece l’uscita è la numero 1.
In bus: Da Bologna tocca prendere le linee autobus extraurbane numero 83 e e numero 671, mentre da Casalecchio di Reno c’è la linea 85 in servizio sul territorio comunale.
In treno: Arrivare alla stazione di Bologna Centrale e da lì prendere la Linea Ferroviaria Suburbana (Bologna – Vignola) e scendere alla fermata Palasport – Futurshow Station.
In aereo: L’aeroporto G. Marconi di Bologna dista 8,8 km dall’arena.

Per arrivare invece al PalaAlpitour di Torino:

In bus: Prendere le linee 4, 10, 17 o 63.
In auto: Il palazzetto è situato di fianco allo Stadio Olimpico ed è in mezzo ad un’area pedonale. Quindi si può lasciare l’auto al parcheggio Caio Mario e prendere le linee di autobus 4 o 10 per raggiungere il Pala Alpitour in pochi minuti.
In treno: Dalla stazione Porta Nuova prendere la linea 4, dalla stazione Porta Susa prendere invece la linea 10, ed infine dalla stazione Lingotto prendere la linea 14 o la 63.
In aereo: L’aeroporto Torino Caselle dista circa 16 km dalla città ed è collegato tramite la stazione Caselle Aeroporto alla linea A del SFM di Torino.

In ogni caso ricordatevi di non disperare! Fino a novembre c’è ancora tutto il tempo di organizzarsi.
Nel frattempo godetevi un assaggino dei Foo Fighters dal vivo con qualche video delle loro esibizioni più recenti, comprese quelle in cui suonano i brani tratti da Sonic Highways ed una particolarissima versione acustica di Wheels.

https://www.youtube.com/watch?v=sZaCxx0vFkU

https://www.youtube.com/watch?v=UprbNuD-qTg

E se tutto ciò non vi avesse stuzzicato abbastanza, ecco il video completo della loro esibizione allo Stadio Maracanã di Rio de Janeiro dello scorso 25 gennaio:

Giacomo Sannino

Commenti

Commenti

CONDIVIDI