Home Musica Rock Bill Ward: “Ozzy deve riconoscere i suoi errori”

Bill Ward: “Ozzy deve riconoscere i suoi errori”

2728
Bill Ward contro i Black Sabbath

Dopo i vari comunicati e le numerose dichiarazioni degli scorsi mesi, in cui i Black Sabbath, nella persona di Ozzy Osbourne, chiarivano i motivi per cui Bill Ward, batterista della band britannica, non avrebbe preso parte alla reunion e al successivo tour mondiale, ecco che lo storico componente di quello che si può considerare il gruppo metal per antonomasia prende la parola e dichiara la sua versione dei fatti:

“Da febbraio 2012 ad oggi non ho rilasciato dichiarazioni circa i miei rapporti con i BLACK SABBATH. Oggi voglio parlarne con un comunicato ufficiale. Non ho mai rovinato o rotto i rapporti con i BLACK SABBATH. Semmai, dal 2012 le spesso inesatte dichiarazioni circa me come persona e come musicista mi hanno messo sulla difensiva e mi hanno fatto distaccare dal punto di vista emotivo e spirituale da Ozzy. E’ stata la sua retorica a darmi fastidio più di ogni altra cosa. Le continue informazioni inesatte su di me hanno reso necessaria una mia replica.
Si fanno sempre molte congetture circa il fatto che la formazione originale dei BLACK SABBATH possa essere presente su un nuovo album o in un nuovo tour. Con dispiacere dico che non prenderò mai parte ad alcuna attività musicale con loro finchè non sarà rettificato quanto di inesatto detto contro di me. Devo ammettere che non mi aspetto che questo succeda ma come prima cosa spero che si faccia chiarezza su tutto quello che Ozzy ha detto e che io credo sia falso. Vorrei che Ozzy facesse ammenda per le sue opinioni e le sue esagerazioni. Vorrei che fosse sincero circa i suoi irrealistici punti di vista e siccome li ha espressi pubblicamente, vorrei che riconoscesse gli errori pubblicamente e non attraverso un suo portavoce. Non vorrei avere rapporti con lui senza che questa situazione sia affrontata.
Ancora non è stato fatto ed è ben lontano un contratto ‘accettabile’. Chiederei un contratto ‘accettabile’ prima di muovere anche un solo passo su una strada che ci porti a suonare di nuovo assieme. Voglio un contratto che io possa approvare. Ecco quello che voglio. Ho sentito solo insulti e falsità e se come band e come musicisti vorranno proseguire su questa via, allora ogni concetto di formazione originale dei BLACK SABBATH continuerà a svanire. Per farla semplice: dipende da loro. Mi manca suonare con loro come persone e mi ha spezzato il cuore vedere che avevamo perso quello che eravamo e ora sapete qual’è la mia posizione”.

Bill Ward

I motivi dell’esclusione di Bill Ward secondo Ozzy.

Bill Ward contro i Black Sabbath

Come è logico immaginare, ai Black Sabbath, come ad ogni gruppo di rockstar non più in attività costante, sono continuamente sottoposti contratti musicali per stimolarne la riunione − ovviamente a suon di cachet milionari − e può capitare che la divisione del denaro e delle varie royalties possa creare degli scontenti. Ma, a differenza di quanto affermanto da Bill Ward, che ritiene di essere stato escluso dalla reunion per non aver accettato delle condizioni contrattuali, a suo dire, inaccettabili, Ozzy Osbourne, invece, afferma che il motivo che ha spinto i Sabbath a reclutare Brad Wilk, batterista dei Rage Against the Machine, a sostituire Bill Ward, risiedesse nelle sue dubbie capacità musicali e addirittura nella sua forma fisica non eccellente:

“Immagino fosse per qualche motivo economico ma c’era anche un altro motivo. Quando Bill arrivò ci domandammo: ‘può fare un’ora e mezza o due di concerto? Può farcela? Allora su mio consiglio suonammo un set intero per vedere come andava. Lo osservammo ma non ricordava cosa cazzo stavamo facendo, però non ammise la cosa. Sarà sempre un fratello ma non poteva stupirsi del fatto che non avrebbe suonato. Sai quei cazzo di biglietti adesivi gialli che servono come promemoria? Ne aveva messi su tutta la batteria. Gli dissi: ‘ma a che cazzo servono, Bill? E lui disse: ‘non ricordo quello che devo fare’, e io: ‘e come cazzo farai a ricordarti cosa c’è scritto su tutti questi cazzo di 500.000 bigliettini sparsi per la batteria? Quale leggerai?. Disse: ‘lo saprò’. Ah, ok, bello”.

Quale sia il reale motivo dell’esclusione di Bill Ward, una delle colonne portanti dei Black Sabbath, ovviamente, non ci è dato saperlo, ma una cosa possiamo sicuramente prevederla: questo non sarà l’ultimo comunicato tra Bill Ward e i suoi ormai ex compagni d’arme.

[youtube http://www.youtube.com/watch?v=kUK3Fq1Dy6M]

Fonte: Metalitalia

Commenti

Commenti