Home Musica Musica anni 2000 Il progetto Moderat sta per tornare con un terzo album

Il progetto Moderat sta per tornare con un terzo album

1492

Moderat, ossia Modeselektor + AppaRat. L’addizione è semplice, il risultato è ottimo: è in arrivo il loro terzo album, come confermato da un tweet.

Dopo Moderat, e Moderat II, siete pronti per un nuovo disco? Magari Moderat III, per restare in tema?

In realtà non si sa ancora il nome del nuovo album ma è certo che i tre geni della Minimal Techno tedesca sono in studio. Ce lo conferma un tweet, ufficializzato anche tramite la loro pagina facebook, che certo non lascia spazio ad interpretazioni contrastanti:

studioModerat = Modeselektor + Apparat

A quanto pare è destinata a continuare la collaborazione proficua tra Modeselektor (Gernot Bronsert e Sebastian Szarzy), il duo prodigioso della musica electro di cui non può fare a meno Thom Yorke, il leader dei Radiohead (che ha più volte consigliato l’ascolto delle loro canzoni ed ha collaborato per alcuni brani) ed Apparat (nato Sascha Ring), musicista tedesco che tocca vari generi, ma definito spesso con il termine di indietronico, ossia alla ricerca di un incontro tra l’indie folk e l’electro music. Noto al pubblico italiano e non per aver collaborato alla realizzazione della colonna sonora de Il giovane favoloso, il film di Mario Martone su Giacomo Leopardi, Apparat è pure autore di una delle canzoni più belle della serie di successo Breaking Bad, Goodbye:

Il progetto Moderat, sinergia di simili talenti, ha dimostrato di saper funzionare egregiamente con il loro Moderat II, album uscito nell’agosto del 2013 e giudicato molto positivamente dalla critica musicale mondiale, così come ottimo è stato il loro supporto nei concerti dei Radiohead nel 2009 a Poznan e a Praga. A New Error, il loro primo singolo estratto dal primo album, è considerato uno dei migliori pezzi del 2009.
Per gli appassionati del genere quindi il consiglio è di stare pronti per ascoltare il terzo lavoro, che probabilmente, vista l’evoluzione artistica recente di Apparat, vedrà coinvolte nuove esperienze sonore non presenti nei loro altri CD.

Diego Sbriglia

Commenti

Commenti