Home / Teatro

Teatro

Casa di bambola al Teatro Bellini di Napoli

casa di bambola

Una casa di bambola, con Marina Rocco e Filippo Timi Sul termine del diciannovesimo secolo, in Europa fermentava il principio del movimento femminista. Henrik Ibsen, per la storia del teatro e della letteratura, contribuì con un certo fervore ad alimentare la fiamma del suddetto movimento, pubblicando la sua Casa di bambola. Lo spettacolo, in parte riadattato da Andrée Ruth Shammah, ... Continua a leggere »

Scannasurice di Enzo Moscato al Teatro Elicantropo

scannasurice

Scannasurice: Moscato, Cerciello, Villa Nel 1986, poco più di vent’anni fa, Enzo Moscato scriveva Scannasurice, termine che in italiano vuol dire: “ammazza-topi”. Carlo Cerciello, anche per questa stagione teatrale mette in scena questo gioiellino di drammaturgia, come fa da anni; e il testo in nessuno dei suoi allestimenti perde un grammo della propria forza espressiva. Le motivazioni di questo miracolo ... Continua a leggere »

Un uomo medio, ma non mediocre al Teatro Totò

un uomo medio

Un uomo medio: il nuovo spettacolo di Claudio Tortora Mediocre : in origine, sinonimo di medio, riferito a cosa che per grandezza, quantità o qualità, è nel mezzo fra i due estremi. Questa è la definizione da vocabolario dell’aggettivo che tanto ci appare un insulto, una bestemmia, una vergogna. A quanto pare, l’accezione negativa del termine è figlia di una ... Continua a leggere »

Scandalo di Schnitzler al Teatro Mercadante

scandalo

“Scandalo”- testo inedito di Arthur Schnitzler Scandalo. Forse nasce prima il concetto di “scandalo”, inteso come disobbedienza, come distacco, come comportamento “diverso” (e il diverso si sa, per antonomasia fa paura) e poi le stesse convenzioni sociali che non andrebbero per così dire, “sconvolte”, dal suddetto scandalo. Comunque, la sua definizione e la sua entità sono relative alle diverse società ed ... Continua a leggere »

Elvira – “Elvire Jouvet 40” al Teatro Bellini di Napoli

Elvira

Uno stupendo Servillo al Bellini con “Elvira” Gennaio è per antonomasia il mese della memoria. Di rappresentazioni, film ed ogni altro tipo di produzione artistica in ricordo degli ebrei, ne abbiamo visti tanti, proposti in tutte le salse. L’omaggio allo strazio della shoah offerto da Toni Servillo concorre come uno dei più delicati e poco invasivi, seppure molto eloquente. Il ... Continua a leggere »

Ricette “difficili”… al Piccolo Bellini

Rosario Lisma e i suoi “Peperoni difficili” Uno dei più grandi miracoli del teatro è, o meglio dovrebbe essere, quello di suggerire contenuti senza imboccare pappette già masticate e punti di vista stantii e incardinati al pubblico. Se poi lo si riesce a fare aggiungendoci anche un pizzico di sale e di pepe che livella la pesantezza di argomentazioni non ... Continua a leggere »

“Orgia” di Pasolini: dialogo e divenire

pasolini

Tra le opere troppo spesso dimenticate di Pier Paolo Pasolini appare "Orgia", un dialogo teatrale in versi su corpo, violenza e divenire. Continua a leggere »

Ognuno ha i suoi Lacci… al Teatro Bellini

lacci

Silvio Orlando protagonista di “Lacci” al teatro Bellini “Cordoncino adoperato per l’unione di due parti corrispondenti”. Questa è una delle prime definizioni che ci rimanda internet quando digitiamo la parola “lacci”. Secondo tale assunto, si potrà quindi intendere per “lacci” quelli che uniscono qualsiasi cosa o persona, ma anche concetto. Lacci materiali, e lacci immateriali. Lacci come cordoni ombelicali, lacci ... Continua a leggere »

Animali Notturni al teatro Elicantropo

Carlo Cerciello dirige “Animali Notturni” di Mayorga Dall’1 all’11 dicembre 2016, il teatro Elicantropo ospita continue repliche di “ Animali Notturni ”, piecè teatrale già proposta all’edizione di quest’anno del Napoli Teatro Festival. La drammaturgia di Juan Mayorga viene interpretata da Imma villa, Lello Serao, Sara Missaglia e Luca Saccoia, per la regia di Carlo Cerciello. Estremizzazione di comportamenti che ... Continua a leggere »

Passa un tram che si chiama Desiderio al Teatro Stabile

tram

Cristian Plana dirige il tram che passa per il Mercadante Un tram si chiama desiderio. L’altro tram, cimitero. Un tram porta con se la speranza di una nuova vita, l’altro  tram si trascina dietro il sapore del fallimento. Se si va a dare un’occhiata al film di Elia Kazan, è più facile cogliere a pieno il senso semplice e profondo ... Continua a leggere »