Cinema italiano

Home Spettacolo Cinema italiano
Ammore e Malavita

Ammore e Malavita – il nuovo film dei fratelli Manetti

Recensione del film Ammore e Malavita dei Manetti Bros, in concorso alla 74 mostra di Venezia e distribuito in Italia dal 5 ottobre 2017.
Gatta Cenerentola

Gatta Cenerentola: trama, personaggi e curiosità

Gatta Cenerentola è un lungometraggio animato ideato e realizzato a Napoli, uscito nelle sale cinematografiche italiane il 14 settembre 2017. Il progetto è stato...
Nanni Moretti

Rewind the tape: l’amore impossibile di Nanni Moretti

L'impossibilità dell'amore di Nanni Moretti, l'autore che più di tutti riesce a leggere i drammi del tempo. Tra Bianca (1984) e La messa è finita (1985).
L'articolo che incrimina Mario Boni

Marco Bellocchio: il quarto potere e gli anni di piombo

Sbatti il mostro in prima pagina è stato diretto da Marco Bellocchio e sceneggiato da Sergio Donati con Goffredo Fofi. Il film del 1972, come altri...

Bronte: l’ambiguità del processo risorgimentale italiano

"Bronte:cronaca di un massacro che i libri di storia non hanno raccontato" pone l'accento sull'ambiguità del Risorgimento e sulle disillusioni dei contadini

Uomini contro: i nervi scoperti della Prima Guerra Mondiale

La rappresentazione realistica della Prima Guerra Mondiale, senza orpelli ed esaltazioni patriottiche. Uomini contro è un'opera antimilitarista e pacifista.

Amore tossico: un quadro realistico sulla dipendenza

Amore tossico rappresenta uno spaccato scottante e scandaloso di una generazione di giovani, decimata dall'eroina. Un film crudo e realistico al massimo.

Rewind the tape: Francesco Rosi

Uno spazio di riguardo, nella produzione cinematografica successiva alla fine degli anni Cinquanta, è sicuramente da dedicare a Francesco Rosi.
Fellini

Rewind the tape: Fellini, il visionario

Federico Fellini, lo straordinario autore visionario che si autodefiniva “un artigiano che non ha niente da dire, ma che sa come dirlo”.

Rewind the tape: Antonioni, il “compositore” di immagini

«Antonioni [...] mi ha comunicato la passione, l'ossessione per l'immagine. C'è qualcosa di ossessivo nelle sue immagini, le "compone"» - Alain Resnais

Ultimi articoli