Letteratura italiana dell'Ottocento

Home Letteratura italiana Letteratura italiana dell'Ottocento
Giosuè Carducci

“Traversando la Maremma Toscana” di Giosuè Carducci

Giosuè Carducci, durante un viaggio in treno, rivede la Maremma toscana, terra natia di ricordi giovanili che ispira una delle poesie più celebri del poeta
Il Verismo

Verismo nella prefazione a l’Amante di Gramigna e a I Malavoglia

Il Verismo si sviluppa nella seconda metà dell’Ottocento italiano: Giovanni Verga presenta la letteratura come "Indagine sociale e documento umano" nelle prefazioni a l'Amante di Gramigna e a I Malavoglia.
Giovanni Verga femme fatale Eva Lupa

Femme fatale: la donna in Eva e Vita dei Campi di Verga

Femme Fatale: è questa l'immagine femminile dominante nella narrativa tardo-romantica e nei romanzi di Giovanni Verga, da "Una peccatrice" (1866) a "Eva" (1873).
Fermo e Lucia

Fermo e Lucia e il problema della lingua

Prima di Renzo e Lucia ci furono "Fermo e Lucia", la prima edizione de "I promessi sposi" (1827). Perchè Manzoni lavorò per decenni sul suo capolavoro?
giovanni pascoli

Giovanni Pascoli e gli inconsueti linguaggi della sua poesia

Giovanni Pascoli rompe gli schemi con tradizione, e allo stesso tempo li rinnova. Questo grazie ad un uso innovativo e caratteristico della lingua poetica.

Manzoni e la questione della lingua italiana

La questione della lingua italiana aveva tra le sue cause la mancanza di unità politica. Dopo secoli di discussioni, fu Manzoni a trovare la soluzione.
Renzo Tramaglino Promessi Sposi

Renzo Tramaglino: le sue avventure tra favola e romanzo

Renzo Tramaglino è uno dei personaggi più interessanti della letteratura italiana dell'Ottocento: le sue avventure si realizzano tra favola e romanzo.
ritratti

Ritratti di donne ne “I promessi Sposi”

Il romanzo realista è capace di offrire ritratti di luoghi e personaggi. Vediamo alcuni ritratti di femminili ne "I promessi sposi" di Alessandro Manzoni.
matilde serao

Matilde Serao: la fondatrice de Il Mattino, voce di Napoli

Matilde Serao rappresenta una figura di donna attiva nel piano culturale e politico dell'800, facendo del giornalismo di inchiesta uno strumento di denuncia sociale in merito alle problematiche della città di Napoli
Poesie su Napoli

Poesie su Napoli in napoletano: Partenope e il mare in versi

Nell'ottocento italiano i poeti meridionali descrivevano la bellezza e la miseria della città di Napoli componendo versi e poesie liriche con note musicali. Si ricordano gli idilli di Salvatore di Giacomo in cui vengono raccontate le diverse sfumature della città divisa tra povertà e seduzione, dispetto e seduzione.

Ultimi articoli