Home / Filosofia / Filosofia moderna

Filosofia moderna

Michel de Montaigne: apologia della diversità

Montaigne

Il filosofo Montaigne difende le ragioni del multiculturalismo, dichiarando l'uguaglianza di tutti gli uomini e la pari dignità delle culture. Continua a leggere »

Blaise Pascal, miseria e grandezza dell’uomo

Pascal, scienziato e uomo di fede, si interroga sulla condizione dell'uomo, difendendo le ragioni del cuore contro le pretese della ragione scientifica. Continua a leggere »

Niccolò Copernico, sull’eliocentrismo

copernico

La teoria eliocentrica elaborata da Copernico dà inizio alla rivoluzione scientifica del XVI secolo. Quale immagine del mondo si afferma nella modernità? Continua a leggere »

John Locke, limiti del potere e tolleranza religiosa

locke

Per il filosofo Locke, iibertà politica e tolleranza religiosa costituiscono i requisiti fondamentali su cui costruire uno Stato. Continua a leggere »

Cartesio, l’anima e il corpo. Gli animali hanno coscienza?

cartesio

Cartesio segna l'inizio della modernità indicando nel pensiero l'essenza dell'uomo. Resta irrisolta la questione: gli animali hanno coscienza? Continua a leggere »

Montesquieu, divisione dei poteri e libertà politica

Illuminismo, Montesquieu

Montesquieu, fra le personalità di spicco dell'Illuminismo francese, è considerato il più importante teorico del liberalismo moderno. Continua a leggere »

Fichte e la necessità dell’ostacolo nella realizzazione dell’io

Perché l'ostacolo è necessario nella realizzazione dell'Io? Proviamo a rispondere al quesito attraverso l'analisi dell'Io e del Non-Io elaborata da Fichte. Continua a leggere »

David Hume e l’illusorio principio di causa ed effetto

Hume mette in dubbio il principio di causa ed effetto, analizzando gli elementi sul quale si fonda secondo il senso comune: esperienza, memoria, necessità. Continua a leggere »

Insidie del linguaggio: Bacone contro la vaghezza

Bacone

Nel Novum Organum Bacone avanzò la proposta di un linguaggio "matematico": cosa accadrebbe se ad una parola corrispondesse un solo contenuto (e viceversa)? Continua a leggere »

I novatori napoletani di fine ‘600: quale fu il loro contributo?

novatori

Nella Napoli di fine '600, un gruppo di studiosi inaugurò un nuovo clima culturale. Per questo venivano definiti "novatori". Quale fu il loro contributo? Continua a leggere »