Filosofia antica

Home Filosofia Filosofia antica
vangelo di giovanni

Il Vangelo di Giovanni: in principio era il Logos

Un invito alla lettura del Prologo del Vangelo di Giovanni, considerato dalla tradizione filosofica un vero e proprio Inno al Lògos.
Truman

Il mito della caverna in The Truman Show

Nel film The Truman Show è possibile leggere la filosofia di Platone, in particolare il mito della caverna e la contrapposizione tra mondo vero e apparente.
anassimene

Anassimene: l’epigono sottovalutato della scuola di Mileto

Anassimene individua nell'aria il principio di tutte le cose. Come si dispiega la sua riflessione? Che posizione occupa nella storia della filosofia antica?
Protagora

Protagora: dalla polis greca alla postmodernità

La filosofia di Protagora può introdurci ad una lettura dei concetti postmoderni di complessità e di ''ragione debole''. Ripercorriamo la sua riflessione.
Epicuro

Epicuro: la scienza della natura

Epicuro è l'ideatore di una delle filosofie ellenistiche più note, ma la sua figura ed il suo pensiero sono stati a lungo incompresi.

Anassagora: la filosofia presocratica tra antropologia e neuroscienze

Anassagora è tra i pensatori che maggiormente hanno contribuito allo sviluppo della conoscenza razionale dei fenomeni e allo studio della realtà umana.
Talete tragedia greca

Talete e la nascita della filosofia

Talete è considerato tradizionalmente il primo filosofo. Scopriamo il perché facendoci aiutare dall'interpretazione che ne dà Nietzsche.
Marco Aurelio

Marco Aurelio, più di un imperatore e più di un filosofo

Alla scoperta di Marco Aurelio, un'anima alla ricerca di sé, difficile da connotare solo con l'appellativo di imperatore o filosofo.
otium

Otium, ricerca del vizio o della virtù?

L'otium antico come desiderio di conoscenza di sé e del mondo esterno si traduce oggi nel desiderio di essere totalmente inattivi. Quale posizione è più valida?
eraclito

Eraclito in Nietzsche ed Heidegger: un fuoco che rischiari

Eraclito: uno dei più importanti filosofi dell'epoca antica. Nietzsche ed Heidegger ne fanno un interlocutore privilegiato della propria speculazione.

Ultimi articoli