Home Scienza Medicina Vitiligine: la malattia di Michael Jackson

Vitiligine: la malattia di Michael Jackson

40
Vitiligine

La vitiligine è una malattia non contagiosa della pelle che colpisce i melanociti, ovvero le cellule che producono melanina: tali cellule subiscono un’alterazione per cui non sono in grado produrre il pigmento e i soggetti affetti da tale malattia presentano macchie bianche sulla pelle. Colpisce sia uomini che donne con un picco di incidenza tra i 10 e i 20 anni, ma i soggetti più a rischio sono coloro che soffrono di diabete di tipo 1 e disturbi tiroidei (ipo e ipertiroidismo).

Tipi di vitiligine

Vitiligine

A seconda della localizzazione delle macchie si distinguono diverse forme della patologia:

  • vitiligine universale (interessa quasi tutto il corpo);
  • generalizzata (diffusa in più zone);
  • localizzata (interessa solo una piccola regione o solo un lato del corpo);
  • acrofacciale (le macchie interessano il volto e le estremità);
  • perinevica (si forma un alone bianco intorno ad un neo).

Causa della vitiligine

Molti ricercatori sostengono che la malattia sia di origine autoimmune, genetica, ma si riscontrano anche altre cause come:

  • fenomeni di stress ossidativo;
  • produzione di sostanze tossiche da parte dei melanociti;
  • disfunzioni tiroidee;
  • gravi scottature.

Cosa comporta la vitiligine

vitiligine

Il danno subito è per lo più estetico e per questo motivo può provocare disagi a livello psicologico ed emotivo, creando imbarazzo, stress e vergogna ai soggetti che ne sono affetti; la vitiligine deturpa l’immagine della persona, determinando conseguenze a livello sociale e lavorativo. L’unico sintomo rilevato è il prurito, che rappresenta un campanello di allarme nel peggioramento della malattia. La vitiligine non è contagiosa, ma tali soggetti, per la mancanza di pigmenti, sono sensibili alle radiazioni e sono maggiormente esposti ad eritemi e scottature solari.

Come curare la vitiligine?

Per tale patologia non vi è una soluzione terapeutica definitiva, ma esistono diversi prodotti di dermocosmesi che riducono la differenza tra le macchie e il resto della pelle: esistono creme che aiutano la pigmentazione riducendo l’infiammazione e  ci sono terapie più estreme come la fotochemioterapia con raggi UV-A e UV-B e il trapianto dei melanociti.

Vitiligine e personaggi famosi

Questa malattia è molto comune e ha colpito anche molti personaggi del mondo dello spettacolo: emblematico è stato il caso di Michael Jackson, che si è sottoposto a numerosi schiarimenti della pelle per uniformare il colore della pelle. La strategia del celebre cantante si è rivelata tossica e pericolosa. Altri personaggi famosi affetti dalla vitiligine sono Mara Maionchi, il senatore a vita (ormai morto) Francesco Cossiga, e Richard Hammond.

Roberta Miele

Bibliografia

F. Sinabaldi – Psicosomatica e pelle: comprendere e curare disturbi psicosomatici della pelle – Edizioni FerrariSinibaldi.

Commenti

Commenti